“Draghi d’Italia”, presentato ad Assisi il libro di Gaffi editore

Viaggio alla scoperta dell’Italia minore sulle tracce dei mitologici animali,organizzato nell’ambito della “International Conference Tourism and Sustainability”, dall’omonimo libro di Andrea Augello. Gaffi editore. Pagine 200 –  € 16,00 È stato presentato ad Assisi, a Palazzo Bernabei, il libro “I Draghi d’Italia”, tratto dall’omonimo libro di Andrea Augello per i tipi della Gaffi editore, collana G-Trip. L’appuntamento culturale ha costituito un viaggio alla scoperta dell’Italia minore sulle tracce dei mitologici animali. Un itinerario che si snoda tra luoghi sacri e mitologici, tra arte e folklore, lungo oltre duemila anni di storia, a testimoniare come i draghi non siano creature che abitano solo l’immaginario fantasy. E proprio in Umbria, a Città di Castello, si trova traccia di quello che, secondo l’autore, si può “formalmente dichiarare il primo drago italiano”. Una presenza che risale all’epoca di Diocleziano, imperatore romano dal 284 al 305. In seguito all’editto con il quale si proibì ai soldati di praticare il cristianesimo, molti legionari vennero uccisi o costretti all’esilio.

Tra questi, Crescenziano che si trasferì prima a Perugia e poi a Città di Castello. Secondo la leggenda, nella campagna intorno alla città tifernate viveva un terribile drago che terrorizzava la gente del luogo.

Fu così che Crescenziano, armato di pilum (arma da getto, caratteristica della fanteria romana) e gladio, difeso da uno scudo e da molto coraggio, riuscì a uccidere lo spaventoso animale, liberando gli abitanti dalla terribile oppressione. L’episodio è raffigurato in un bassorilievo in pietra calcarea collocato nella chiesa di Pieve de’ Saddi (seconda metà dell’XI secolo), una delle tappe del sentiero di Francesco che va da Assisi a Gubbio. A raccontare questo avvincente viaggio è stato l’autore, il senatore Andrea Augello, introdotto e presentato dall’assessore alla P.I. Di Assisi, Francesco Mignani, e dal Direttore del CST (Centro Internazionale dicStudi sul Turismo), Luigi Tardioli. L’incontro è stato organizzato nell’ambito della “International Conference Tourism and Sustainability”, ed è stato promosso da Comune di Assisi e dal C.S.T.

Andrea Augello, nato a Novara nel 1961, è Senatore della Repubblica e si occupa di economia e finanza. E’ autore di studi e ricerche sulla letteratura cortese e sull’immaginario dei romanzi medievali. Nel 2008 ha pubblicato un saggio su Parzival di Wolfram von Eschenbach intitolato La compagnia del Graal. Nel 2009 pubblica Uccidi gli italiani. Gela 1943, la battaglia dimenticata, un saggio storico sullo sbarco in Sicilia che ha portato finalmente alla luce le responsabilità dei crimini di guerra commessi dalle forze armate americane agli esordi della campagna d’Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*