Elezioni 2015, è possibile presentare domanda scrutatori

Elezioni Assisi, Mignani: «C'è scrutatore e scrutatore»

da Simone Pettirossi (Capogruppo PD Assisi)
In questo periodo, in cui ci sono tanti disoccupati e persone in difficoltà, ci sembra importante ricordare che entro il 30 novembre è possibile fare domanda per essere inseriti nell’Albo degli scrutatori http://www.comune.assisi.pg.it/albopretorio/portaldata/albo_files/6464_manifesto_scrutatori.pdf
Nel Comune di Assisi però la scelta tra coloro che si iscrivono all’Albo avviene in un modo assurdo: la spartizione tra le forze politiche.
A nostro avviso è vergognoso.

L’opportunità di fare lo scrutatore va garantita a tutti i cittadini, senza che ci sia bisogno di raccomandarsi al politico di turno o di manifestare la propria appartenenza ad un partito o a una forza politica.

La cosa ancora più assurda è che la Commissione che sceglie gli scrutatori oggi è composta da tre consiglieri comunali che sono tutti esponenti di centrodestra: uno della Lista Ricci, uno della Lista Lunghi, uno della Lista Bartolini (oggi Forza Italia).
Questo produce gravi distorsioni politiche. La più evidente è che gli scrutatori che gestiranno le prossime elezioni regionali, se tutto rimarrà immutato, nel nostro territorio saranno nominati da esponenti di centrodestra che li sceglieranno in modo discrezionale e arbitrario.

I partiti che governano l’Umbria (PD, SEL, IDVD, ecc), invece, ma anche il M5S, non avranno alcuna voce in capitolo.
Per quanto ci riguarda non ci interessa un riequilibrio “politico” della Commissione.
Ci interessa invece cambiare rotta, abbandonando per sempre questa assurda logica da Prima Repubblica!!!

Facciamo una proposta concreta.

Esiste un sistema antico, semplice, imparziale e trasparente che garantisce tutti i cittadini: l’estrazione a sorte tra coloro che si iscrivono all’Albo.
Usiamo questo metodo per selezionare gli scrutatori.
Diamo inoltre preferenza, con una quota riservata, ai disoccupati e inoccupati che si scrivono all’Albo.

#CAMBIAmoAssisi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*