Elezioni Assisi, Bastianini: “Un percorso per una proposta affidabile”

Chi salirà al governo della Città, deve guardare avanti con spirito positivo, magari prendendo anche ciò che di buono è stato fatto negli ultimi anni

Giunta Proietti, i Socialisti "punzecchiano" Partito Democratico Assisi
Luigi Bastianini

Elezioni Assisi, Bastianini: “Un percorso per una proposta affidabile”

ASSISI – “Dalle regionali alle comunali, credendo nella risposta civica, stiamo costruendo un percorso per una proposta affidabile che sia punto di riferimento serio per un’amministrazione che dia ascolto ai cittadini”. Parola di Luigi Bastianini, segretario dei Socialisti e riformisti: dopo il convegno di qualche tempo fa sulle politiche di sviluppo per l’Umbria, i socialisti continueranno il loro lavoro per una lista aperta a forze moderate, civiche e riformiste con una serie di incontri sul territorio e tutte le frazioni che saranno svolti nel mese di aprile.

Il programma sarà costruito insieme a tutti i cittadini, poi verranno definite le alleanze: “Bisogna guardare avanti per il bene di Assisi”, dice Bastianini, che però anticipa alcuni punti: sul turismo, “serve una programmazione di sviluppo concreto, non solo religioso, che grazie a Dio è tanto ma non può bastare. Ascolteremo le varie proposte delle associazioni di categoria, ma serve una programmazione di eventi che facciano vivere Assisi tutto l’anno. Per quanto riguarda l’economia, molte aziende sul territorio sentono fortemente la crisi, per questo vanno incrementante le politiche del lavoro (e ne vanno create di nuove) e bisogna sviluppare le infrastrutture.

Vanno poi coinvolti maggiormente i cittadini: “La mia idea, e quella dei socialisti riformisti, è quella di creare una figura all’interno dell’amministrazione che ascolti le proloco del territorio, avendo queste acquistato, negli anni, un ruolo importante”.

Per quanto riguarda la situazione politica attuale (le alleanze che cambiano nel centrodestra, i sondaggi che ‘spingono’ Giorgio Bartolini e il dibattito aperto nel Pd), il segretario dei Socialisti riformisti dice che “con il voto sul bilancio, l’amministrazione ha cambiato pelle: due eletti nella maggioranza – Paoletti ha dichiarato il suo voto negativo, Buini si è astenuta – hanno cambiato posizione, un consigliere eletto con l’opposizione (Travicelli, ndr) ha votato sì al documento: questa amministrazione non riesce più a dialogare, e noi, nella prossima amministrazione ci proponiamo come una giusta garanzia per una maggioranza che abbia basi solide per il prossimo quinquennio.

Chi salirà al governo della Città, deve guardare avanti con spirito positivo, magari prendendo anche ciò che di buono è stato fatto negli ultimi anni. Per quanto riguarda il bilancio, per Bastianini si tratta di “un bilancio di contenimento: e invece, per affrontare le sfide del futuro c’è bisogno di un cambio di marcia, sia politico che amministrativo”.

Ma Bastianini, si candiderà? “Ciò che gli iscritti e i simpatizzanti decideranno, ci adopereremo di conseguenza”.

Elezioni

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*