Festa della Ciliegia 2015 a Capodacqua di Assisi

da Alberto Fagotti (Presidente della Pro Loco di Capodacqua di Assisi)
La Festa della Ciliegia a Capodacqua di Assisi, da quest’anno Sagra tipica dell’Umbria, giunge alla 30a edizione. La tanto attesa manifestazione, che apre l’estate, inizia venerdì 12 giugno e si protrae sino a domenica 21.
Questa festa nasce nel 1986 con lo scopo di valorizzare la ciliegia, frutto coltivato a Capodacqua da secoli, e anche per apportare migliorie all’area della Parrocchia locale, poiché spazio associativo e di aggregazione per la popolazione capodacquese.
La Festa della Ciliegia, organizzata dalla Pro Loco Capodacqua – “Francesco Dattini”, in collaborazione con la Parrocchia S. Apollinare di Capodacqua, si presenta con iniziative artistiche, naturalistiche, culturali ed anche gastronomiche, dove non possono mancare i buoni e sfiziosi piatti con la ciliegia e quelli tipici della cucina umbra. La manifestazione quindi costituisce per il visitatore un’occasione davvero unica per soddisfare tutti i sensi e ogni tipologia di interesse; a Capodacqua, infatti, molta gente giunge da ogni parte dell’Umbria e la Pro Loco è sempre pronta ad ospitare e ad offrire un connubio di arte, cultura, gastronomia, tradizione, spettacolo, gemellaggi e sport.

La Festa della Ciliegia è… arte-cultura: ogni anno si progettano e si gestiscono eventi culturali e sociali nei linguaggi del teatro, della danza, della musica, del cinema, della fotografia, della performance e delle arti visive. Largo spazio viene dato in particolare alle rappresentazioni teatrali dialettali e al folklore umbro. Si organizzano, inoltre, tavole rotonde e convegni su generi diversi e tematiche varie.
Venerdì 12 sarà inaugurata la mostra fotografica “Cent’anni dalla prima e settanta dalla seconda guerra mondiale” coordinata dal prof. Giuliano Tili e Carlo Settimi. Attraverso questa importante iniziativa i visitatori rivivranno emozioni vissute o raccontate e tramandate dai nostri avi. Un ringraziamento sincero al Circolo Filatelico Numismatico di Assisi e alla Pro Loco Viole di Assisi per
aver contribuito alla realizzazione della mostra, fornendoci il loro prezioso materiale.
Venerdì 12, sabato 13 e domenica 14, in una live exhibition, Paolo Ballerani darà vita a CerasARTE ovvero una performance di scultura.
Martedì 16 prenderà vita uno spettacolo teatrale per bambini e adulti “Tarantella di Pulcinella” dell’Accademia Creativa di Città di Castello e al termine ci sarà l’animazione e laboratorio con gli artisti di strada.
Martedì 16 si potrà partecipare all’interessantissima tavola rotonda dal titolo “CILIEGIE E NON SOLO….” riguardante le proprietà benefiche dei frutti rossi. Relatori: dott.ssa Anna Maria Villamena, titolare parafarmacia di Capodacqua, e Dott. Cesare Grassetti medico di medicina generale e fitoterapia.

La festa è… gastronomia: non poteva mancare una cucina con un menù ricco di piatti tipici umbri, che con fantasia, genialità e innovazione, contraddistingue questa manifestazione. Infatti, per rendere omaggio alla ciliegia, si potranno degustare dei piatti originali a base di questo gustoso frutto.

La festa è… spettacolo: molte serate saranno animate da gruppi musicali, con orchestre e complessi, il cui repertorio è caratterizzato da brani di balli popolari come valzer, tango, mazurka e balli latini come mambo e tango. Inoltre prenderanno vita spettacoli comici e divertenti.
Mercoledì 17 giugno grande attesa per la comicità travolgente di Lando e Dino.

La festa è… giovani: spazio pub per sostenere le attività musicali dei giovani in un contesto che favorisca la socializzazione, il confronto, l’integrazione, l’espressione creativa e l’ascolto, attraverso la musica, con esibizioni di gruppi e cover di cantanti famosi.
Al Cherry Pub non potete perdervi le fantastiche serate di lunedì 15 giugno con i MUSIQUEEN (cover band dei Queen) e di domenica 21 giugno con i GRAZIE MILLE (cover banddegli 883).

La festa è… tradizione: a Capodacqua di Assisi, il 13 giugno, durante lo svolgimento della festa, si festeggia Sant’Antonio da Padova; che dopo un’intensa vita ascetica presso i Canonici regolari agostiniani di Coimbra, passò fra i Minori di San Francesco d’Assisi, con il quale si incontrò alla Porziuncola. Combatté le eresie, facendo opera di evangelizzazione. Morì il 13 giugno a Padova, dove sono custodite le sue reliquie. Si racconta che mentre stava per spirare ebbe la visione del Signore e che al momento della sua morte, nella città di Padova, frotte di bambini presero a correre e a gridare che il Santo era morto. Proprio in ricordo di quel momento, a Capodacqua, si celebrerà la Santa Messa nella chiesa di S. Maria della Speranza alle ore 18.30 e di seguito avverrà la benedizione dei bambini e la distribuzione del pane votivo.

La festa è… sport: durante la festa si svolgono manifestazioni sportive di diverse tipologie come i tornei di calcetto senior e per i più piccoli; organizzati per dimostrare le potenzialità sportive degli atleti e coinvolgere, non solo gli appassionati di sport, ma anche famiglie e giovani.
Il CherryGOAL inizia domenica 7 giugno e prosegue ogni sera dalle ore 18.30.
Venerdì 19 ci sarà l’esibizione dell’ASD pattinaggio artistico Spello.

La festa è… socializzazione: altro scopo dell’evento è il far fiorire, tra i soci e tutti gli abitanti di Capodacqua, la socialità e il senso di appartenenza ad una comunità; questo è reso possibile grazie al tempo ed alla generosità di consiglieri e soci, donati in forma di volontariato.

Tutti i giorni, a partire dalle 20.00, sono aperti al Cherry Village: spazio cucina di Campagna, Osteria delle Ciliegie, l’Angolo delle Dolcezze, Cherry Pub, Pesca Cherry e nei week-end Cherry Baby Parking.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*