Festival internazionale della felicità ad Assisi

Festival internazionale della felicità ad Assisi
Luis Bacalov

Festival internazionale della felicità ad Assisi. Nella perla dell’Umbria è tutto pronto per un’estate di emozioni ed eventi, dal 1 agosto al 18 settembre, per la prima edizione del Festival Internazionale della Felicità. La Felicità, cercata, desiderata, donata, è il fil rouge della kermesse promossa dalla Città di Assisi in collaborazione con Confcommercio Assisi e Valfabbrica. Il Festival sarà un viaggio attraverso tutte le sfumature della Felicità, abbracciando le sfere della cultura, dello spettacolo, della musica, della politica e dell’imprenditoria, per provare a rispondere alla domanda che da sempre l’umanità si pone: “Come essere felici?” GLI EVENTI. Molti i momenti che comporranno la rassegna nella Città umbra, fatta di intelligente intrattenimento, di riflessione e approfondimento.

Festival internazionale della felicità ad Assisi

Tra tutti, il 15 agosto, davanti alla Basilica Superiore di S. Francesco d’Assisi, il concerto “Il cuore non ha barriere” dell’eclettico pianista Maurizio Mastrini, reduce da una tournée mondiale. Il 23 agosto Santa Maria degli Angeli ospiterà Cristiano De André, uno dei più importanti cantautori italiani. Il 18 settembre il sagrato della Cattedrale di San Rufino sarà la quinta dell’esibizione del pianista di fama internazionale Luis Enríquez Bacalov.

Nel mezzo decine di incontri, eventi, concerti, organizzati tra i luoghi ed i monumenti della Città umbra patrimonio Unesco, che diventerà un grande palcoscenico a cielo aperto. Nell’ultima settimana di agosto, con la rassegna “Dal Colle del Paradiso” diretta da p. Giuseppe Magrino, la kermesse abbraccerà anche arte e fede, contribuendo a rendere Assisi un modello credibile di pace e dialogo. Cuore del Festival sarà il week end 11 – 13 settembre, in cui si succederanno importanti incontri-interviste coordinate da Roberto Giacobbo, Vicedirettore di Rai2: ospiti noti e persone comuni diverranno Ambasciatori della Felicità “Città di Assisi” e riceveranno in dono “La Felicità” di aiutare con la propria partecipazione Associazioni, istituti di ricerca, onlus del territorio e non solo.

GLI AMBASCIATORI DELLA FELICITÀ. Ad Assisi è stata istituita una Commissione, presieduta da Roberto Giacobbo e Maurizio Mastrini, che nominerà, per la prima edizione della kermesse, 12 Ambasciatori della Felicità “Città di Assisi” nel Mondo. Gli Ambasciatori, rappresentanti di qualsiasi categoria professionale, ricercatori, imprenditori, artisti, scrittori ma anche persone “comuni”, riceveranno in dono “La Felicità” di poter aiutare con la propria partecipazione associazioni, istituti di ricerca e onlus del territorio e non solo. All’inizio di ogni incontro-intervista verranno distribuite delle buste per la raccolta delle offerte da destinare ad un’associazione o un ente benefico collegata all’incontro-intervisa.

L’Ospite-Ambasciatore consegnerà il dono e riceverà l’Attestato di Ambasciatore della Felicità, realizzato artigianalmente in carta pregiata dai ragazzi disabili del Centro Diurno Semiresidenziale “La Semente” di Spello. ORGANIZZAZIONE. Il Festival Internazionale della Felicità è: Promosso da Città di Assisi – Assessorato alla Cultura e Confcommercio Assisi e Valfabbrica, con il Sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, in collaborazione con Round Table Italia, Round Table Perugia e Consorzio Assisi Sì. Con la partecipazione di Istituto Serafico per sordomuti e ciechi di Assisi, Fondazione Telethon, Centro Diurno Semiresidenziale “La Semente” di Spello. I Patrocini di Regione Umbria, Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco, Camera di Commercio di Perugia e Cappella Musicale della Basilica Papale di S. Francesco di Assisi. Responsabili e organizzatori della kermesse sono: Serena Morosi, Assessore alla Cultura della Città di Assisi; Vincenzo Di Santi, Presidente Confcommercio Assisi e Valfabbrica; Roberto Giacobbo, coordinatore degli incontri; p. Giuseppe Magrino, Direttore artistico della Rassegna “Dal Colle del Paradiso”; Filippo Dragoni, Round Table e Maurizio Mastrini, Direttore artistico.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*