Finalmente un confronto, finalmente un dibattito

da Francesco Morini (Forza Italia Assisi)
All’interno di Forza Italia e piú precisamente dei Club Forza Silvio si é aperto un dibattito per costruire stando tra la gente. Temi concreti, proposte serie dando risposte certe e convintanente dando quei giusti indirizzi a una frangia di elettorato che ancora non sa, non vuole e non riesce a scancrenirsi da un’apatia immobile e demotivata.

Con Marcello Fiori giá coordinatore nazionale dei Club Forza Silvio adesso anche agli Enti Locali. Si cerca di riconquistare il territorio a piccoli passi per volta e ognuno ha le sue mansioni. Quell’orticello da assemblare in perfetta unione di intenti. Dove poi in molti casi i coordinamenti nominati hanno fallito. Riappropriarsi del territorio per dare linfa vitale alla vera unione civica e politica.

Anche il Club Forza Silvio di Assisi da oltre 15 mesi di sua nascita e costituzione, é su questa linea. Strategicamente indirizzato verso scelte motivate e quelle persone in grado di fare e amministrare nel bene comune la “cosa pubblica”. Avrà da ora in avanti l’ambito compito di coordinare e coordinarsi nei Club verso un indirizzo politico in via di formazione da parte del suo leader e presidente Silvio Berlusconi.

Scardinando ogni rottura e/o frammentazione dovuta ai tanti personalismi che ancora vogliono primeggiare: Forza Italia é di tutti, il cdx é di tutti e in Umbria ha l’obiettivo con questa grande coalizione di fare da apripista verso future tornate elettorali già dopo il 31 maggio.

Il merito é di Claudio Ricci che ha saputo vedere lontano con grande capacità e competenza politica: Proponendo l’Umbria per il prossimo 31 maggio piú che una semplice elezione. Deve essere un grande referendum popolare.

Scegliere con chi stare, se dalla parte del fare e concretamente per tutti e se dalla parte di chi per oltre settant’anni ha distrutto una Regione l’Umbria che era il fiore all’occhiello dell’economia nazionale. Maria Rosi ha proposto lo slogan ‪#‎5AnniAccantoAvoi‬.

Ebbene cinque anni sono serviti per vigilare in opposizione, ora i prossimi cinque serviranno per dare concretezza a politiche innovative nel cdx regionale in una futura maggioranza e verso una riqualificazione nazionale.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*