Frati Assisi, Con il Cuore, dona al 45505 per i profughi in Iraq, presentato l’evento di solidarietà

E’ stato presentato “Con il Cuore, nel nome di Francesco” l’evento di solidarietà che da tredici anni unisce musica, cultura e spiritualità. Sono intervenuti alla conferenza stampa Carlo Conti, conduttore Rai, padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, e Stefano Giorgini, Regional Manager Centro Nord di UniCredit. Sabato 13 giugno alle 21.15 su Rai1 e Radio2 in diretta dalla piazza della Basilica Inferiore di San Francesco d’Assisi riparte “Con il Cuore”, la serata benefica, condotta per l’ottavo anno consecutivo da Carlo Conti, aiuta e sostiene chi sofre e chi si trova in difficoltà.
L’evento di solidarietà che unisce musica, cultura e spiritualità vedrà la partecipazione di Amara, Malilca Ayane, Spandau Ballet, Lorenzo Fragola, Marco Masini, Francesca Michielin, Nek, Opera Pop, Raf, Massimo Ranieri, Il Volo, tutti uniti per una causa comune: ridare un sorriso a chi lo ha perduto.

Per partecipare alla maratona benefica sarà possibile donare fino al 26 giugno con SMS e con chiamate da rete fissa al 45505. Il valore della donazione sarà di 2 euro inviando un sms da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce o da rete fissa Vodafone, e TWT e di 5 o 10 euro da rete fissa Telecom Italia, lnfostrada e Fastweb.

E’ possibile sostenere i progetti anche tramite UniCredit con una donazione sul conto solidarietà intestato a “Francesco D’Assisi – un uomo, tm fratello Onlus”: Iban IT 64 R 02008 38278 000103746115 oppure attraverso i Bancomat della Banca.

“L’evento è una occasione per portare le periferie al centro, al centro del cuore, includendo i più deboli, i perseguitati e gli affamati – ha dichiarato Padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di Assisi. Questo evento ci dà l’opportunità di tentare tutto questo. Lo scorso anno – ha aggiunto – abbiamo realizzati diversi progetti nelle Filippine dopo il tifone che aveva colpito questa terra, abbiamo aiutato i pescatori, la gente. Abbiamo aiutato due realtà dell’Africa, l’Irpinia e l’Uganda, destinando fondi per la costruzione di due centri di luogo di riconciliazione”.

“Scuotiamo il torpore della nostra indifferenza per essere uomini e donne che sanno guardare il cuore di chi sofire. Quest’anno saremo accanto ai profughi cristiani in Iraq perseguitati dall’Isis e ai ‘profughi’ italiani perseguitati dalla crisi economica che li costringe a rifugiarsi nelle nostre mense francescane” ha dichiarato padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi.

“La Rai nella serata di domani sera – ha detto padre Enzo – ci dà non solo la diretta, ma anche la replica il giorno dopo. Più si raccoglie più il bene è maggiore. Testimoni verranno a raccontarci la loro esperienza, ci sarà il responsabile del centro Caritas di Milano e poi Don Paolo dall’Iraq direttamente da uno dei campi profughi che abbiamo visitato”.

L’iniziativa benefica è promossa dal Sacro Convento di Assisi e dall’Istituto per il Credito Sportivo, alla sua realizzazione hanno contribuito UniCredit, Eni e Poste Italiane. La produzione del programma “Con il Cuore, nel nome di Francesco” è affidata alla Rai con il patrocinio morale di: Regione Umbria e Comune di Assisi. Tutte le informazioni per assistere dell’evento sono sul sito.

“E’ un’alternanza tra la musica e i contenuti – ha detto Carlo Conti durante la conferenza stampa -. All’interno della basilica Lorena Bianchetti – ha spiegato – farà vedere degli assetti che nelle nostre serate non abbiamo mai fatto vedere, dagli affreschi fino ad arrivare al Cantico delle Creature. Avremo delle testimonianze che toccheranno anche il cuore, parleremo delle mense francescane, un aspetto fantastico del quotidiano. Cose che sembrano banali, sono tante le persone che si rivolgono alle mense francescane ogni giorno”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*