Freddii cita Rodari, nel paese della bugia, la verità è una malattia

Bilancio Assisi, Freddii: "Mantenuti fermi pilastri"
Rino Freddii

Freddii cita Rodari, nel paese della bugia, la verità è una malattia Un Presidente del Consiglio non espressione della volontà popolare chiede l’approvazione di una modifica della costituzione a parlamentari eletti con una legge giudicata anticostituzionale…

Sembra una situazione da repubblica delle banane, invece è la fotografia di ciò che accade nella nostra amata Italia, anche grazie all’emerito Capo dello Stato, Napolitano, che dopo Monti e Letta ha pensato bene di regalarci un altro salvatore della patria: Renzi.

A tutt’oggi non sappiamo come andrà a finire la riforma del Senato e della Legge Elettorale, se il compromesso “salva faccia” tra il Presidente del Consiglio e la minoranza del suo partito farà da collante, se la maggioranza rimarrà tale o si dovranno “trovare” voti esterni (il mercato delle vacche è aperto anche lì), quello che è certo è che non saranno buone riforme e il teatrino di questi giorni non farà altro che aumentare la disaffezione degli elettori verso la politica.

Se a tutto ciò si aggiunge che, contrariamente a quanto ci viene propinato quotidianamente, sempre più connazionali vivono in una condizione di povertà assoluta, la disoccupazione ha toccato punte inimmaginabili e insostenibili, nessuno è in grado di sapere se e con quanto andrà in pensione, le province (tutt’altro che eliminate) non possono più garantire la sicurezza e la manutenzione dell’edilizia scolastica e della viabilità, il debito pubblico continua a crescere, il fenomeno migratorio non trova soluzione, si ha una fedele e preoccupante visione d’insieme del nostro Paese, che ovviamente a ricaduta “influenza” anche il nostro comune.

Un quadro questo che obbliga partiti e liste civiche, veramente alternativi alla sinistra, a serrare le file per difendere la volontà dei cittadini, a fare “pulizia” al loro interno, a ritornare punto di riferimento della politica nazionale e locale, oltre ad avanzare proposte credibili per dare un futuro alle giovani generazioni e riconquistare la fiducia di quei milioni di italiani che per protesta (giustificata) hanno scelto di rinunciare al diritto-dovere del voto.

Freddii cita Rodari

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*