Giubileo, Assisi, Basilica San Francesco apre Porta Santa Misericordia

Giubileo, Assisi, Basilica San Francesco apre Porta Santa Misericordia
Assisi, Gestione Turismo

Giubileo, Assisi, Basilica San Francesco apre Porta Santa Misericordia
Domenica 20 dicembre alle 10.30 apertura e celebrazione eucaristica con il Vescovo di Assisi e il Custode del Sacro Convento

Il Giubileo della Misericordia prende il via ad Assisi domenica 20 dicembre quando, alle 10.30, il Vescovo di Assisi, Monsignor Domenico Sorrentino, e il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, apriranno la Porta Santa della Basilica Inferiore di San Francesco. Tanti i pellegrini che saranno presenti domenica e che arriveranno da ogni parte del mondo.

E’ alta l’attenzione sul Giubileo della Misericordia che coincide con gli 800 anni dalla proclamazione di quello che è conosciuto come il “Perdono di Assisi”. La città di Francesco rappresenta uno dei luoghi simbolo di questo Anno Santo anche perché considerata seconda tappa giubilare.

“L’apertura della Porta Santa – ha dichiarato il direttore della Sala stampa del Sacro convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – ci avvicina alle ferite che l’uomo ha subito nella storia. Piaghe da sanare. Un messaggio universale di misericordia, amore e pace che Assisi propone grazie a san Francesco.

Come comunità francescana abbiamo dedicato sul nostro sito uno ‘Speciale Giubileo’ (www.sanfrancescopatronoditalia.it/giubileo) con servizi e approfondimenti grazie alle più autorevoli firme del francescanesimo. Un portale web che darà continuamente informazioni aggiornate proponendo un itinerario specifico per vivere il Giubileo della misericordia nella basilica di san Francesco”.

Da scoprire, inoltre, le sette tappe francescane suggerite dai frati per vivere a pieno l’itinerario giubilare nella Basilica di Assisi. Si parte dalla Porta santa, per continuare verso la tomba di san Francesco, passando per la cappella delle confessioni, l’altare, la Basilica superiore, le opere della misericordia per concludere con l’ultima tappa “inviati per il mondo” dove, come suggerito da Papa Francesco, tutti sono chiamati a far conoscere la bellezza della vita.

Giubileo

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*