Gran finale a TraMe con Wulf Dorn, Massimo Carlotto e Pupi Avati

Si comincia con una visita guidata gratuita nei luoghi più segreti di Assisi

Gran finale a TraMe con Wulf Dorn, Massimo Carlotto e Pupi Avati

Gran finale a TraMe con Wulf Dorn, Massimo Carlotto e Pupi Avati

ASSISI – Gran finale del festival Tra_Me con una serie di eventi di grande richiamo. Si comincia con una visita guidata gratuita nei luoghi più segreti di Assisi. Come in un grande libro noir, la città racconterà alcune sue storie misteriose: la domus Romana individuata come casa del grande poeta Properzio, i luoghi dove i rifugiati ebrei riuscirono a scampare alla deportazione nazista, la storia dell’ex podestà e avvocato Arnaldo Fortini che al processo di Verona riuscì a salvare dalla condanna a morte l’ex ministro fascista e assisano Tullio Cianetti.

Nel pomeriggio, due appuntamenti da non perdere con grandi maestri del noir. Il maestro dello psicothriller il tedesco Wulf Dorn intervistato dal conduttore di Caterpillar Massimo Cirri Massimo Carlotto inventore del popolare investigatore privato noto come l’Alligatore. Il festival terminerà sotto il segno di Pupi Avati. È lui il massimo interprete del giallo gotico sia come regista, suo il capolavoro La casa dalle finestre che ridono, che come scrittore. È stato appena pubblicato il suo noir Il signor diavolo.

Si chiude così, domenica 18 marzo, la rassegna dedicata al giallo con una pluralità di linguaggi artistici. Dalla letteratura al cinema, dalla fotografia all’arte, attraverso ospiti nazionali e internazionali fra registi, scrittori, esperti di storia dell’arte, critici e giornalisti, offre una selezione variegata di appuntamenti, tutti gratuiti (www.trameassisi.it).

GLI APPUNTAMENTI. visita guidata di Assisi: si parte alle 9 da Piazza del Comune con un “Viaggio tra i misteri di Assisi”: Dal giallo della Domus romana di Properzio fino alle vicende degli ebrei nascosti nelle case e nei conventi di Assisi, sono tanti i misteri che hanno segnato la storia di questa città.

Alle 11.30 nella Sala della Conciliazione, “Napoli Noir”, conversazione con Piera Carlomagno e Alessandra Pepino, due autrici che riescono, attraverso le loro storie gialle, a raccontare Napoli, straordinaria città, e il suo mare, con grande passione e talento, rifuggendo dai luoghi comuni.Alle 16 nella stessa location, “Psicothriller”, Wulf Dorn (uno dei più apprezzati autori europei di noir ed è considerato il massimo esponente del cosiddetto psicothriller) intervistato da Massimo Cirri, psicologo e scrittore e conduttore della popolare trasmissione radiofonica Caterpillar.

Alle 17.30 al Palazzo Monte Frumentario, Massimo Carlotto, inventore del personaggio dell’Alligatore, sarà intervistato dal critico letterario Valerio Calzolaio, mentre alle 19, nella Sala della Conciliazione, va in scena “Il Giallo Gotico”, incontro con Pupi Avati. Il Giallo gotico è quel particolare genere caratterizzato da atmosfere cupe, a metà tra l’horror ed il giallo tradizionale e Avati, uno dei più popolari registi italiani, ne parlerà con lo scrittore romano Enrico Luceri.

SPAZIO CINEMA.  Questi i film in programma al teatro Metastasio. Alle 17.30, Chi ha incastrato Roger Rabbit (di Robert Zemekisi, 1988), alle 19.30, Point Blank (film di Fred Cavayé, 2010, versione originale sottotitolata in italiano), con introduzione a cura di Mauro Gervasini), alle 21.30, La casa dalle finestre che ridono (film di Pupi Avati, 1976), a seguire incontro con il regista coordinato da Mauro Gervasini; alle ore 24, Betty (Claude Chabrol, 1992), versione originale sottotitolata in italiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*