I^ Congresso Organizzazione Mondiale del Turismo (WTO) a Santiago de Compostela

Santiago De Compostela (Spagna), dal 17 al 20 settembre é in corso di svolgimento il primo incontro internazionale, promosso dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (WTO), agenzia delle Nazioni Unite per il Turismo, sul tema delle relazioni fra Turismo e Pellegrinaggi per fare una analisi dello stato mondiale su questo tema.

L’organizzazione mondiale del turismo (WTO) ha chiamato, come referenti relatori, 27 fra Ministri, rappresentati di Governi, tecnici universitari ed esperti provenienti da Spagna, Santa Sede Vaticana, Israele, Tailandia, Messico, Giappone, Egitto, Italia, Paraguay, Stati Uniti, Corea, Guatemala, Cipro, India, Africa, Indonesia, Croazia, Cina, Australia, Inghilterra, Argentina.

Due gli invitati italiani relatori (foto, oggi) il Prof. Paolo Caucci (considerato fra i massimi esperti internazionali di cultura spagnola e pellegrinaggi europei) e Claudio Ricci (citato fra i riferimenti italiani in pianificazione del territorio anche per gli aspetti di cultura e turismo) anche nella qualità di Sindaco di Assisi, presidente onorario dei Siti UNESCO italiani e delegato Nazionale ANCI (Comuni Italiani) Turismo.

Questo impostante “incontro mondiale” (che in svolge in Spagna in quanto l’Organizzazione Mondiale del Turismo trova sede a Madrid) é sostenuto dal Governo Spagnolo (Ministero dell’Industria, Energia e Turismo), dalla Regione Galizia e dal Comune di Santiago (nel quadro dell’anno francescano in Spagna 2014/15, a seguito del gemellaggio fra il Comune di Assisi e Santiago De Compostela, per l’VIII centenario dal pellegrinaggio di San Francesco a Santiago).

Il contributo e la relazione di Claudio Ricci (che si é tenuta nella giornata del 18 settembre) ha avuto come argomento le relazioni, a livello internazionale, fra turismo e spiritualità religiosa (con riferimenti ad Assisi e ai casi italiani).

Si sottolinea come é stato un momento importante per la promozione anche del turismo di Assisi e della Regione Umbria, per gli oltre 300 delegati presenti, e per la promozione che all’evento ha dato il Governo spagnolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*