Il sindaco Palestinese di Battir visita Villa Umbra

Il Sindaco palestinese del Municipio di Battir (Governatorato di Betlemme), Akram Bader, accompagnato dai rappresentanti di FELCOS Umbria (Fondo di Enti Locali per la Cooperazione decentrata e lo Sviluppo umano sostenibile) ha incontrato l’Amministratore Unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, Alberto Naticchioni.

Nel corso dell’incontro si è discusso di una possibile collaborazione tra la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, FELCOS Umbria e il Ministero della Local Governance palestinese, finalizzata al rafforzamento delle capacità di governo e di gestione dei servizi dei Municipi palestinesi, considerato che, come ha raccontato Akram Bader, la maggior parte dei comuni palestinesi, necessita proprio di alta formazione sulle tematiche relative alla gestione dei servizi e dei territori.
“Ad oggi è mancata l’expertise adeguata che potesse trasmettere l’esperienza e le conoscenze per formare adeguatamente le amministrazioni locali palestinesi”, ha detto Bader.

Valutare una possibile collaborazione tra la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, FELCOS Umbria e il Ministero della Local Governance palestinese, per il rafforzamento delle capacità di governo e di gestione dei servizi dei Municipi palestinesi: con questo obiettivo l’amministratore unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, Alberto Naticchioni, ha incontrato nella sede della Scuola di Villa Umbra, il sindaco palestinese del Municipio di Battir (Governatorato di Betlemme), Akram Bader, accompagnato dai rappresentanti di “FELCOS Umbria” (Fondo di Enti Locali per la Cooperazione decentrata e lo Sviluppo umano sostenibile).

Il Sindaco Bader era in visita in Umbria per presenziare all’evento di solidarietà con le Municipalità palestinesi” organizzato dall’ANCI UMBRIA e da FELCOS Umbria in seguito alla Conferenza Internazionale “Autorità locali al cuore della Palestina”, che si è svolta a Ramallah.
La presenza a Perugia del sindaco di Battir ha permesso quindi di ascoltare direttamente dalla voce degli amministratori palestinesi le difficoltà che le loro Municipalità si trovano ad affrontare quotidianamente, ed è stata l’occasione per consolidare le relazioni di solidarietà e cooperazione già esistenti tra il territorio umbro e quello palestinese e per esplorare la possibilità di avviarne di nuove.

Secondo quanto riferito da Akram Bader, la maggior parte dei comuni palestinesi necessita proprio di alta formazione sulle tematiche relative alla gestione dei servizi e dei territori in quanto “ad oggi – ha detto il sindaco palestinese – è mancata l’expertise adeguata che potesse trasmettere l’esperienza e le conoscenze per formare adeguatamente le amministrazioni locali palestinesi”.

Naticchioni si è detto molto felice di aprire le porte della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica ai Comuni palestinesi ai quali il sindaco Bader, subito dopo il suo rientro in Palestina, presenterà l’opportunità di collaborazione.
L’incontro si è concluso con l’impegno da parte del sindaco Bader di tornare in Umbria a febbraio per avanzare proposte progettuali di collaborazione con il nostro territorio e a supporto delle autorità locali palestinesi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*