Inquinamento da digestato a Petrignano, M5s interpella il comune

M5s: "Un Sindaco che dichiara di lottare per la tutela dell'ambiente non può lasciare inascoltate le denunce dei cittadini"

Inquinamento da digestato a Petrignano, M5s interpella il comune

Inquinamento da digestato a Petrignano, M5s interpella il comune. ASSISI – Nello specifico, facciamo riferimento alla centrale a biomasse di Sant’Egidio che produce digestato e che sversa questo rifiuto su numerosi ettari di terreno a Petrignano. Questo tipo di smaltimento di rifiuti è consentito solo rispettando un rigido protocollo e chiediamo che il Sindaco informi la cittadinanza sul corretto svolgimento di queste procedure potenzialmente molto inquinanti sia per l’atmosfera che per la falda acquifera.

Alcuni cittadini sostengono che le strade utilizzate per il trasporto del rifiuto non siano idonee a causa del peso del veicolo, altri invece sostengono che la quantità di digestato sversato sui terreni sia notevolmente superiore al limite consentito per legge. Tutte segnalazioni che il Comune deve necessariamente valutare considerando l’effettiva idoneità di questi terreni anche dal punto di vista delle autorizzazioni urbanistiche necessarie allo stoccaggio e supervisionando l’effettivo rispetto delle normative a tutela dell’ambiente. Invitiamo inoltre l’Amministrazione ad effettuare un’analisi chimica dei terreni e dei pozzi della falda acquifera interessata per trasparenza nei confronti dei cittadini lì residenti.

Un Sindaco che dichiara di lottare per la tutela dell’ambiente non può lasciare inascoltate le denunce dei cittadini e, ci permettiamo di aggiungere, dovrebbe pensare all’introduzione di un divieto per lo sversamento di tale rifiuto sul nostro Comune come fece nel 2014 il Sindaco Ansideri per la frazione di Costano.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*