Introduzione Reato di tortura, odg PD Assisi

Elezioni, Pettirossi: "Vogliamo una città aperta trasparente e innovativa"
simone pettirossi

Introduzione Reato di tortura, odg PD Assisi
Pettirossi: “Chiediamo con forza al Parlamento e al Governo l’introduzione di questo reato nell’ordinamento giuridico italiano”

da Simone Pettirossi (Capogruppo PD Assisi) – La nostra città, grazie al messaggio francescano e allo “Spirito di Assisi” (di cui quest’anno ricorre il trentennale), è diventata un simbolo mondiale di pace e di dialogo.

Per questo motivo abbiamo accolto con favore l’appello di Amnesty international di attivarci per promuovere l’introduzione in Italia del reato di tortura.

Abbiamo presentato un Ordine del Giorno che va in questa direzione, come è già avvenuto in altri comuni umbri. A Perugia il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta avanzata da due consiglieri del PD. Speriamo che Assisi non sia da meno.

Facciamo anche noi la nostra parte e chiediamo con forza al Parlamento e al Governo l’introduzione di questo reato nell’ordinamento giuridico italiano.

Non è possibile infatti che crimini così odiosi non siano puniti con adeguata durezza a causa della mancanza di una fattispecie normativa specifica.

Per cercare di ottenere il massimo sostegno bipartisan alla proposta abbiamo limitato il testo dell’Ordine del Giorno togliendo un passaggio che avrebbe potuto creare discussioni, come è avvenuto già in altri comuni.

Speriamo, perciò, che su un tema importante e sensibile come questo, relativo ai diritti fondamentali delle persone, le forze politiche assisane superino gli steccati e dialoghino.

Introduzione Reato di tortura

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*