Leonardo Paoletti risponde al sindaco Ricci

Centro storico, strade chiuse e traffico in tilt. Paoletti: ''Residenti isolati, è inaccettabile''
Centro storico, strade chiuse e traffico in tilt. Paoletti: ''Residenti isolati, è inaccettabile''

da Leonardo Paoletti

Vorrei far notare al Sindaco Ricci, il quale ha probabilmente  perso il contatto con la realtà, che gli attacchi, come da lui definiti, all’amministrazione sono doverosi da parte di chi ha a cuore Assisi, che non è certo lui. Si, mi sento un “portavoce” dei cittadini di Assisi, che se non l’ha capito, sono “strozzati” dalle numerose tasse (TARI-TASI-IMU) che sono state inflitte loro con notevoli aumenti, senza badare alle difficili condizioni economiche di questo storico momento. Le sue scorribande politiche non interessano molto, ne a me, n’è tantomeno ai cittadini i quali debbono con rammarico constatare quanta poca attenzione viene prestata al territorio, proprio per badare solo alle sue scorribande politiche. Non sono nervoso, come afferma il Sindaco Ricci, ma bensì nervosissimo, perché vedo sempre più che la città dove sono nato e cresciuto viene abbandonata. Gli storici punti di aggregazione dei cittadini e dei giovani, per negligenza ed incapacità amministrativa, muoiono inesorabilmente. La storica piscina scoperta di Assisi, in attesa dei faraonici progetti che il Sindaco ha annunciato, poteva essere riaperta per l’estate 2014 con una attività di semplice manutenzione. Ci spieghi i motivi per i quali in questa estate non potremo avere a disposizione un luogo storico d’interesse, sia per i cittadini, che per i molti turisti che visitano Assisi.

Il famoso marciapiede in Viale Giovanni XXIII giustamente promesso in più occasioni, vista la pericolosità di quel tratto stradale, a due anni dalla scadenza del mandato non ha neanche un progetto operativo. A San Vitale, Viole di Assisi, sono stati stanziati oltre 200.000 € per un campo sportivo da calcio, che dopo ancora due anni non ha visto il compimento, e non sembra ci sia soluzione anche per la prossima stagione calcistica, mettendo in netta difficoltà un associazione sportiva in salute, che a causa di lavori non portati a termine ha dovuto e dovrà svolgere la propria attività in altra sede sostenendo notevoli maggiori costi che hanno gravato sulle tasche di pochi volontari appassionati della A S D Viole. Per finire, in contrasto con il volere dei cittadini, dimostrato con una petizione di oltre settecento firme su ottocento residenti, si prosegue il progetto d’istallazione dei varchi elettronici. Quindi, stia lui sereno (come ama dire il Sindaco Ricci), che gli Assisani non dimenticheranno quando si dovrà tornare al voto per scegliere il futuro di questa città.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*