Marcia Pace, Padre Fortunato, partecipiamo per assenza lavoro e presenza guerre

“San Francesco attende i suoi testimoni di pace per incoraggiarli nel loro impegno quotidiano in una situazione drammatica di presenza di guerre e assenza di lavoro. La marcia della pace vuole essere un momento di arrivo e di partenza. Di arrivo per consegnare al Santo della pace universale i desideri di un mondo di pace e non di guerra. Di partenza per continuare a sperare e testimoniare contro ogni sopruso e ingiustizia il dialogo e la fraternità” ha dichiarato padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi in merito alla marcia della Pace Perugia-Assisi che si terrà domani.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*