Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fraternità

Marcia per la Pace

In un tempo di gravissima crisi economica e di grandi preoccupazioni, l’Umbria torna a parlare al mondo. Lo farà domenica 19 ottobre 2014 invitando decine di migliaia di persone, famiglie, scuole, associazioni e istituzioni di ogni parte d’Italia a camminare ancora una volta insieme da Perugia ad Assisi.

A cento anni dalla prima guerra mondiale, la pace è ancora in pericolo fuori e dentro la nostra regione. Non sarà solo una marcia contro tutte le guerre che si combattono con le bombe ma anche contro quelle “meno visibili, ma non meno crudeli, che si combattono in campo economico e finanziario con mezzi altrettanto distruttivi di vite, di famiglie, di imprese” come sta accadendo agli operai delle acciaierie di Terni e di molte altre aziende.

Per illustrare le ragioni, gli obiettivi, i protagonisti e il programma della Marcia Perugia-Assisi, giovedì 16 ottobre 2014 si terrà una Conferenza stampa a Perugia, Salone d’Onore di Palazzo Donini con inizio alle 11.30.

Durante la conferenza stampa verrà lanciato un nuovo appello alla partecipazione degli Umbri e sarà illustrato il programma della Marcia. La conferenza stampa sarà anche l’occasione per avviare una riflessione sull’impegno dell’Umbria per la pace.

Alla conferenza interverranno tra gli altri: Fabrizio Bracco, Assessore alla Cultura della Regione Umbria, Nando Mismetti, Presidente della Provincia di Perugia, Avv. Urbano Barelli, Vicesindaco Comune di Perugia, P. Enzo Fortunato, Sacro Convento di San Francesco di Assisi, Giuseppina Gianfranceschi, Tavola della pace, Giuseppe Mascio, Presidente Consiglio Comunale Terni, Stefano Ansideri, Sindaco del Comune di Bastia, Flavio Lotti, coordinatore del Comitato promotore della Marcia PerugiAssisi, Raffaele Goretti, Fish Umbria, Domenico Brugnoni, Presidente Cia Umbria, Clelia Cini, Presidente giovani imprenditori agricoli Umbria e Zaira Chokri, Giovani Musulmani Perugia

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*