Montevarchi Arezzo, Polizia Assisi scopre autore furto

MONTEVARCHI Scoperti dal Commissariato della Polizia di Stato di Assisi, in collaborazione con i colleghi di Montevarchi, gli autori di un furto commesso nella notte tra il 16 ed il 17 gennaio 2014 in una scuola della città toscana. Alcune labili tracce rinvenute sul luogo del furto hanno condotto gli investigatori del Commissariato di Montevarchi nell’assisano dove in stretto raccordo operativo con quelli del Commissariato di Assisi hanno avviato serrate indagini stringendo il cerchio sugli autori. Gli investigatori, coordinati dal Commissario Capo Dr.ssa Francesca Domenica DI LUCA, dapprima identificavano due giovani bastioli ed un bettonese per gli autori del fatto criminoso e in pochi giorni riuscivano anche a trovare gravi indizi di colpevolezza a loro carico.


Secondo quanto accertato, il bettonese ed un bastiolo, G.S. di 22 anni e A.S. di anni 21, dopo aver individuato su internet una scuola ben referenziata per qualità e dotazioni di materiale didattico, partivano in treno alla volta di Montevarchi con la convinzione di riuscire ad impossessarsi di qualche pc portatile. Individuato l’obiettivo e introdottisi all’interno, atteso che il personale avesse lasciato l’istituto, dopo aver svuotato le casse di alcuni distributori automatici di alimenti e bevande, nelle quali era contenuta la somma di € 300 circa, trovavano dieci Apple IMAC A 1418 completi e nove AcerTravel Mate P253, praticamente nuovi per un valore commerciale di oltre € 15.000.
Essendo ingombranti e non potendo portarli al seguito in treno, chiedevano aiuto al loro amico bastiolo, S.C. di 23 anni, che raggiungeva in breve tempo Montevarchi con la propria auto per aiutare i complici a trasportare il bottino a Bastia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*