Moto Club Jarno Saarinen visita il Polo Commerciale Giontella

Moto Club

da Alvaro Bartolini (Presidente Polo Commerciale Giontella)
Nel pomeriggio di Martedì 11 Agosto, i partecipanti del 35′ Motoraduno Internazionale d’Eccellenza Moto Club Jarno Saarinen, hanno fatto tappa al Polo Commerciale Giontella di Bastia Umbra. I presenti hanno potuto conoscere il mondo del Moto Club Jarno Saarinen e godersi la bellezza di tantissime moto provenienti dal Belgio, Francia, Germania, Inghilterra, Serbia, Austria, Svizzera e tutta Italia.

Alla presenza della Pro Loco di Bastia Umbra, gli organizzatori e tutti i partecipanti hanno voluto osservare un momento di silenzio per ricordare Antonio Perrella, il ragazzo di 15 anni che ha perso la vita, a Bastia a Umbra, qualche giorno fa.

Tutte le attività commerciali presenti, hanno salutato e ringraziato tutti i partecipanti invitandoli per il prossimo anno. Oltre ai nostri ringraziamenti – dicono gli organizzatori del Polo Commerciale Giontella – invitiamo tutti a partecipare al “Jarno Village” di Petrignano di Assisi, per serate danzanti, spettacoli ed ottima cucina che avranno luogo fino al 15 Agosto.

Moto Club Jarno Saarinen

Il Moto Club Nasce nel 1977 da un gruppo di appassionati motociclisti di Petrignano d’Assisi che in memoria di Jarno Saarinen, tragicamente scomparso a Monza nel 1973, diedero vita al MOTO CLUB. Da subito i soci decisero di organizzare Motoraduni con lo scopo di far conoscere le bellezze artistiche e naturali dell’ Umbria e le sue splendide curve delle colline.

Jarno Saarinen: Nato a Turku, in Finlandia, l’11 Dicembre 1945. La sua carriera non cominciò subito con la velocità. Le sue prime esperienze agonistiche le ha infatti avute nel 1963 con le corse su ghiaccio.

Due anni dopo vince il titolo nazionale di questa specialità alla guida di una Puch. Nel 1967 era passato alla velocità, (fu il primo ad adottare lo stile spettacolare con il ginocchio interno alla curva che “saggia” l’ inclinazione della moto).

Due anni dopo coglieva i primi successi in campo nazionale. Ancora un anno, e lo troviamo tra i migliori privati a livello mondiale, alla guida delle Yamaha 250 e 350.

Nel 1970 dotato di mezzi più efficaci Saarinen riesce a spuntare una serie di buoni piazzamenti che gli varranno il quarto posto nella classifica iridata.
Nel 1971 arrrivano le prime vittorie nella classe 250 (G.P. Spagna) e nella classe 350 (G.P. Cecoslovacchia) al G.P. delle Nazioni di Monza batte clamorosamente il mitico Ago sulla sua velocissima MV.

Saarinen ha vinto il titolo mondiale della classe 250 con la Yamaha nel 1972 ed è arrivato per due volte,1971 e 1972, secondo nella 350 ,vinta da Agostini con la MV.
Il circuito di Monza senza scicane è pericoloso e nel 1973 accadono due gravi incidenti, nella gara delle 250 cc. Renzo Pasolini ha avuto un grippaggio del pistone che provoca la caduta dello stesso Pasolini e di Jarno Saarinen…………………….. entrambi perdono la vita.
Quando è morto, nel 1973, sembrava inarrestabile nelle classi 250 (tre gare, tre vittorie) e nella 500 (tre gare, due vittorie e un ritiro). Ha dimostrato di andare forte in tutte le classi, e anche con moto occasionali. Memorabile fu, a questo proposito, la sua partecipazione al circuito di Pesaro del 1972, dove vinse tre corse: la 250 con la Yamaha, la350 e la 500 con le riesumate Benelli quattro cilindri, al cospetto di avversari del calibro di Agostini e Pasolini.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*