Movimento 5 Stelle Assisi e approccio valoriale alla vita

punti di incontro che il programma del Meetup con quello auspicato del vescovo Sorrentino.

Elezioni 2016, M5s Assisi e il programma per le attività produttive

Movimento 5 Stelle Assisi e approccio valoriale alla vita

Sono tanti i punti di incontro che il programma del Meetup di Assisi può trovare con quello auspicato dal nostro vescovo Sorrentino. Noi attivi siamo ben consapevoli del prestigio mondiale della nostra città ed è per questo che vorremmo fare della patria di San Francesco una “capitale” di cambiamenti giusti e necessari nei vari ambiti da amministrare, in particolare quello sociale e ambientale, sperando che diventi un esempio concreto per altre città d’Italia e del mondo intero.

Assisi ha il dovere di rispettare quei principi e valori che hanno indirizzato la vita e la missione di San Francesco e i suoi futuri amministratori non possonoassolutamente prescindere da questo presupposto di base. Assisi merita più di ogni altra città una politica autentica che diventi concretamente “una preziosa forma di carità” nella sua forma più pura di “amore nei confronti degli altri”, degli amministratori nei confronti degli amministrati e di “sacrificio” per garantire il benessere dell’intera cittadinanza.

Movimento 5 Stelle Assisi

Il Movimento Cinque Stelle è stato fondato il 4 ottobre perché ispirato, fin dalle sue origini, ai grandi principi francescani di solidarietà, fratellanza, uguaglianza, lotta alla povertà, umiltà in quanto nelle intenzioni dei suoi fondatori vi è l’idea di una nuova figura di uomo politico che riesca a diventare, sulla scia di San Francesco, un vero ” uomo del popolo” pronto a prendersi cura dei problemi e delle esigenze dei propri fratelli concittadini con totale dedizione e soprattutto al servizio degli ultimi, dei più bisognosi.

L’esempio più evidente e significativo che conferma il profondo legame del Movimento Cinque Stelle con questi immensi e straordinari valori sono di certo le continue battaglie, portate avanti soprattutto a livello nazionale, per la proposta di legge sul reddito di cittadinanza che aiuterebbe i cittadini che stanno rimanendo indietro perché “nessuno deve rimanere indietro”. Il reddito di cittadinanza è una vera e propria manovra economica che fa aumentare i consumi dei beni primari e, quindi, influisce direttamente sulle piccole e medie imprese che vedono aumentare i propri profitti, innescando un circolo virtuoso per lavoratori e imprese.

Della lotta per la legalità e per la diffusione dell’onestà il Movimento Cinque Stelle ha fatto il suo slogan principale, il suo cavallo di battaglia, consapevole della necessità di un profondo cambiamento morale e di coscienza della società italiana.

L’ambiente è uno dei temi più cari al Movimento, tanto da dedicargli una delle cinque stelle. Sostiene la green economy; propone l’adozione su vasta scala di programmi per il risparmio energetico, la produzione distribuita dell’energia da fonti rinnovabili, il riciclo dei rifiuti, la mobilità sostenibile; avversa le grandi opere infrastrutturali, la cementificazione del territorio.

Un’altra delle cinque stelle è dedicata all’acqua, definita da San Francesco, nel suo Cantico delle Creature, come una sorella “utile, umile, preziosa e incontaminata”. Il Movimento 5 Stelle ritiene l’acqua un bene primario che deve tornare pubblico, senza finalità di lucro e la sua gestione deve essere partecipata dai cittadini. Dobbiamo ritornare ad avere mari, fiumi e laghi così come la natura li ha creati!

Infine, noi attivi siamo ben lieti di leggere soprattutto l’ultima parte del messaggio del vescovo in cui invita espressamente i cittadini “a scegliere i loro amministratori non sulla base di simpatie, amicizie e interessi di parte, ma attraverso una responsabile valutazione dei programmi e delle persone, senza giochi di potere”. E’ quello che gridiamo da sempre e in cui crediamo fermamente: votare le idee, i programmi ma soprattutto scegliere i futuri amministratori esclusivamente sulla base delle loro competenze.

Chiunque si troverà ad amministrare una città come Assisi avrà di certo un arduo compito ma, allo stesso tempo, potrà avere la straordinaria ed unica possibilità di provare a concretizzare e rendere a livello politico-amministrativo gran parte del credo e della missione di un uomo che più di chiunque altro ha amato e custodito il creato; l’uomo della povertà, l’uomo della pace; un uomo che ha lasciato all’umanità intera un messaggio intramontabile, irrinunciabile, fuori dal tempo e dallo spazio: avere rispetto per ogni creatura di Dio e per l’ambiente in cui viviamo.

Con questa lettera cogliamo l’occasione per augurare a tutti una felice e santa Pasqua.
Il Meetup 5 Stelle Assisi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*