Mozione famiglia naturale Assisi, Sel: “Comune Assisi lontano da diritti persone”

da Giualiano Granocchia
Sinistra ecologia e libertà
ASSISI – Con l’approvazione della mozione in difesa della famiglia naturale, il Consiglio Comunale di Assisi si conferma di nuovo molto lontano dai diritti delle persone. Non si sentiva la mancanza di una mozione del genere e forse di una inutile festa che ha lo scopo di discriminare le tante famiglie che non sono riconosciute dalla legge e dalle istituzioni. Una operazione ideologica condita con concetti bizzarri da quello di “famiglia fobia” a quello di imposizione di modelli culturali attraverso lo spettro dell’omofobia. Verrebbe da chiedersi in quale Paese vivono questi signori. L’omofobia, scaturisce da molte fonti tossiche. Fra queste ve ne è una in particolare che accomuna le forme del pregiudizio, dell’intolleranza e dell’odio. La pretesa da parte di individui o di gruppi organizzati di auto-investirsi del titolo di parametro del bene e del giusto. Costoro, sulla base di una “verità” auto-certificata si arrogano il diritto di esprimere giudizi e normative nei confronti di altri esseri umani dichiarati a loro parere colpevolmente o patologicamente devianti e, nel migliore dei casi, dotati di un livello inferiore di dignità e di diritto quindi meno uguali. Questa forma di pensiero ancora diffusa fonda la propria legittimità sulla perversa idea che la categoria della maggioranza detenga non solo il parametro della norma, ma anche la ragione assoluta. I principi fondanti della democrazia contenuti nelle grandi Carte Costituzionali hanno demolito questa ideologia del privilegio e della disuguaglianza garantendo la pienezza della dignità e del godimento di uguali diritti anche alle minoranze. Per noi, di Sinistra Ecologia Libertà, la battaglia per i diritti di tutte e tutti è sempre di più una priorità, per questo chiediamo al Sindaco di Assisi e anche prossimo candidato alla Regione Umbria, il ritiro immediato della mozione.

Sinistra Ecologia Libertà
Assemblea Provinciale di Perugia

Il coordinatore
Giuliano Granocchia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*