Unipegaso

“Noi Rivotorto”, al teatro Lyrick la storia e le tradizioni di un paese

assisi
Teatro Lyrick

La Banda Musicale di Rivotorto insieme alla Pro Loco e con l’Associazione Culturale Scarpette Rosa danzatori, il laboratorio teatrale, il duo Paola Scarponi e Adelmo Patito, il Gruppo teatrale Parrocchiale, l’Associazione Nuberì, gli alunni della Scuola Primaria, coadiuvate dai genitori dell’Associazione Sportiva, con la partecipazione della corale di Commedia Harmonica e il regista Umberto Rinadi, hanno organizzato un evento particolare che si svolgerà al Teatro Lyrick, il prossimo 6 marzo 2015, alle ore 21.

‘Noi Rivotorto’ è il nome dell’iniziata e prevede una serata di musica, recitazione e danza.

Lo scopo principale di questo evento è quello di far vedere come tutte le realtà associative di Rivotorto, paese fatto non da case e piazze, ma da coloro che vi abitano con sano orgoglio di appartenenza, operano nell’interesse della comunità.

“Rivotorto – spiega Maria Belardoni, vicepresidente della Pro Loco di Rivotorto – è una frazione di Assisi, è un luogo francescano, è considerato un paese di passaggio, ma a tutti gli effetti ha la sua vita, le sue tradizioni popolari, la sua identità culturale, è un operoso paese. La Pro Loco, di cui ne è Presidente il giovane Luca Tanci, da 30 anni si impegna cercando di mettere in risalto tutte le sue caratteristiche, di far rivivere un po’ di quella che è la tradizione della cittadinanza, la cucina compresa.

L’amministrazione comunale di Assisi ha offerto gratuitamente il Teatro Lyrick. “Ringraziamo per questo il comune per averci offerto lo spazio e per aver capito l’importanza dell’evento”. Ha detto Belardoni.

“Allo spettacolo si potrà partecipare pagando una piccola quota di 10 euro. I soldi raccolti saranno dati in beneficenza alla banda musicale di Rivotorto che li utilizzerà per affrontare le spese quotidiane di una piccola scuola di musica. Presso la Pro Loco di Rivotorto – ha concluso vicepresidente – è stata attivata anche una prevendita dei biglietti, per chi volesse prenotare prima la sua partecipazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*