Okhoua, Io sono tuo fratello tu sei mio fratello agli Instabili

Okhoua, Io sono tuo fratello tu sei mio fratello agli Instabili Società Culturale Arnaldo Fortini e Comunità Marocchina di Assisi
okhaoua

Okhoua, Io sono tuo fratello tu sei mio fratello agli Instabili
Società Culturale Arnaldo Fortini e Comunità Marocchina di Assisi

La Società Culturale Arnaldo Fortini e la Comunità Marocchina di Assisi sono lieti di presentare – per il quarto anno consecutivo – “OKHOUA”, un appuntamento dedicato all’integrazione e alla convivenza tra cittadini di Paesi culturalmente distanti seppur fisicamente vicini, sabato 5 marzo 2016 a partire dalle 18:30.  Una festa multietnica in cui cultura italiana, marocchina e balcanica convivono in perfetta sintonia dando vita ad una serata ricca e coinvolgente.

E il titolo, “Okhoua (in arabo “Fratellanza”) Io sono tuo fratello tu sei mio fratello”, ha più che mai significato quest’anno, a 3 mesi dalla scomparsa di Carlo Angeletti, fondatore e presidente della Società Culturale Arnaldo Fortini, a cui verrà dedicata una “Targa della Fraternità” che sarà consegnata alla famiglia da parte della Comunità Marocchina in ricordo di un uomo speciale, “un fratello” che ha dato vita, con la sua inesauribile energia e  sensibilità e il suo impegno, a innumerevoli manifestazioni e eventi straordinari per la vita sociale e culturale di Assisi.

La serata avrà inizio alle ore 18.30 con la cerimonia del the secondo la tradizione marocchina, alle 19.30 ci sarà il saluto delle autorità e la consegna della “Targa della Fraternità”. Molte le importanti autorità presenti all’evento, come il Console generale del regno del Marocco Mohamed Basri, il Consigliere di  Ambasciata del Marocco Mohamed rida Skalli, il Presidente dell’Associazione Italia – Marocco Francesco Picchi e il Sindaco di Assisi Antonio Lunghi.
DETTAGLI IMPORTANTI
A seguire ci sarà la cena a base di pietanze marocchine, per poi concludere la serata con la musica dal vivo di Agim ed i Balkan World e la danzatrice del ventre Nora Adel (la Regina del Deserto). L’evento è aperto a tutti, il prezzo del biglietto è di € 20,00. 

Per mezzo di questa festa la comunità marocchina vuole ringraziare la città di Assisi, che ne ha accolto i membri come fossero figli di una stessa madre, secondo la visione francescana della fratellanza. Chi ha detto che una comunità islamica non possa vivere e convivere all’interno di una delle città cattoliche più importanti del nostro Paese? Chi ha detto che culture diverse non possano influenzarsi positivamente?

Per info e prenotazioni: 333 3781836 – 329 6503490

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*