“Padre coraggio” paga droga del figlio e fa arrestare 15 persone, uno a Santa Maria

C’è anche un albanese (X.J le iniziali), tra i quindici arrestati dai Carabinieri di Todi, nell’ambito dell’indagine che si è conclusa questa mattina e che ha stroncato un traffico di stupefacenti che aveva radici tra Trento e Perugia. Lo straniero è stato arrestato a a Santa Maria degli Angeli il 22 ottobre 2011 dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un uomo della zona.

Il figlio ventenne compra droga a credito dagli spacciatori, i malviventi per farsi pagare vanno a casa del padre, lo minacciano e gli estorcono la somma. L’uomo, che risiede nel Marscianese, terrorizzato per le sorti del suo ragazzo paga, ma poi si fa coraggio e denuncia tutto ai Carabinieri di Todi. Era il giungo 2011 quando è scattata l’indagine che questa mattina ha portato all’arresto, tra Perugia e Trento, di sei persone, cinque delle quali albanesi e un italiano. Tutti di età compresa tra i 32 e i 21 anni. L’operazione è stata condotta dai militari della Città di Jacopone, in collaborazione con quelli della Compagnia di Perugia e dei Nuclei Investigativi di Perugia e Trento. Le droghe che il gruppo dei presunti spacciatori trattava erano: cocaina ed in misura minore di hascisc. A questi arresti, che sono il frutto dell’indagine, appunto, cominciata nel giungo 2011, nel corso dei due anni successivi, se ne sono aggiunti altri nove quasi tutti albanesi. Portando, quindi, a 15 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Perugia. 14 per albanesi e una per un italiano e che sono state eseguite nel corso del tempo e fino a questa mattina. Durante l’inchiesta, oltre a sequestro di 4.600,00 euro in contanti, è stato possibile comprendere la stima dell’enorme giro di affari messo in piedi dal gruppo. Pensate, che in cinque giorni il sodalizio malavitoso riusciva a piazzare sul mercato anche un chilo e 165 grammi di cocaina, per un controvalore di 33.625,00 euro. Attualmente, comunica l’Arma, sono ricercati, in tutta Italia, altri otto indagati che si sono resi irreperibili.

[divider] [divider]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*