Parcheggio di Porta Nuova, inaugurazione giovedì 1 ottobre

Parcheggio di Porta Nuova, inaugurazione giovedì 1 ottobre
Parcheggio di Porta Nuova, inaugurazione giovedì 1 ottobre

Parcheggio di Porta Nuova, inaugurazione giovedì 1 ottobre
da Tonino Lunghi
Giovedì 1 Ottobre alle ore 16,00 verrà inaugurato il Parcheggio di Porta Nuova realizzato dalla SABA ITALIA. Ringrazio l’Assessore Moreno Fortini, l’ing. Stefano Nodessi, i vari tecnici coinvolti nella realizzazione dell’opera oltre che il Concessionario e l’impresa esecutrice dei lavori. Vorrei anche ringraziare il già Sindaco Claudio Ricci che si è battuto per la realizzazione di questa infrastruttura. Sono stati rispettati i tempi previsti e l’opera sarà da subito in funzione.

Con la realizzazione del Parcheggio di Porta Nuova si conclude un lungo percorso iniziato con il Giubileo del 2000 che prevedeva la realizzazione di un sistema di parcheggi stellari che contornassero il nucleo storico della città. Le difficoltà riscontrate dai commercianti di Porta Nuova nel periodo di realizzazione della struttura oggi possono dirsi superate. Disponiamo ora di un sistema infrastrutturale sicuramente adeguato per la nostra città capace di dare una risposta alle problematiche logistiche connesse con l’ormai prossimo Giubileo della Misericordia.

L’investimento in denaro della Comunità di Assisi per realizzare queste infrastrutture è stato pressoché nullo, anzi attraverso i cespiti del chek point e dei parcheggi l’Amministrazione beneficia di un introito consistente da utilizzare per i costi legati all’Accoglienza. Nel Bilancio 2015 gli introiti da Parcheggi ammontano a circa € 1.200.000. Questo va a merito delle amministrazioni che si sono succedute in questi anni che, anche senza il contributo dello Stato, hanno saputo realizzare opere importanti per la città.

Certamente i parcheggi hanno un costo consistente, che li rende poco utilizzati dai residenti del nostro territorio. Abbiamo tentato in questi anni di introdurre sistemi di abbonamento ma i risultati raggiunti non sono stati interessanti. Occorre sicuramente porre attenzione su questo tema coinvolgendo i Gestori che hanno sicuramente esperienze maturate in altre città da proporre.

Ritengo che un uso flessibile delle infrastrutture che punti al massimo utilizzo delle stesse debba essere la strada da percorrere utilizzando, come avviene oggi normalmente nel settore turistico, un sistema di flessibilià delle tariffe in cui siano stabilite con esattezza le regole e facilmente accessibili a chi utilizza la struttura. Ho incontrato in questi giorni il nuovo responsabile dell’Area Centro Italia di Enel Fabrizio Iaccarino e abbiamo discusso di mobilità elettrica soprattutto in relazione al Centro Storico di Assisi.

Un pulmino elettrico che colleghi i parcheggi stellari di Assisi in un tempo di percorrenza di 30 minuti con un costo ragionevole è sicuramente una soluzione al problema annoso dell’accessibilità del nostro Centro oltre che valorizzare alcune zone di Assisi oggi al di fuori del flusso turistico.

Altro aspetto interessante legato a queste infrastrutture potrebbe essere quello di monitoraggio degli arrivi attraverso un sistema di rilevazione delle targhe di ingresso. Fermo restando i problemi di privacy, soffriamo di una carenza storica di dati disponibili per monitorare chi arriva in Assisi necessari per elaborare politiche di marketing turistico adeguato. Ma di questo lascio ai Tecnici del settore le dovute proposte.

Parcheggio di Porta Nuova

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*