Parcheggio di Porta Nuova, sindaco Lunghi risponde alle critiche

Assisi, rendiconto di Bilancio 2015, ecco i numeri

Parcheggio di Porta Nuova, sindaco Lunghi risponde alle critiche
In questi giorni sono stati pubblicati degli articoli critici sul parcheggio di Porta Nuova recentemente riaperto dalla Soc. SABA.

Spiace dover constatare che l’unica foto presente sui giornali ed in rete sia quella relativa ad un avvallamento del piazzale mentre nulla si dice di tutte le altre opere realizzate (facilmente visibili e fotografabili) a cominciare dal parcheggio interrato (di cui si paventa la pericolosità…).

Ma oltre al parcheggio sono state poste in opera circa 400 m di nuove palizzate in legno ai margini delle scarpate, in sostituzione e integrazione di quelle esistenti in tutto o in parte degradate, il ripristino funzionale della scala pedonale di collegamento con il centro cittadino, il tutto con evidenti benefici in termini di sicurezza e fruizione di spazi ed opere esterne alla gestione del parcheggio.

La completa pulizia e bonifica di un area verde di oltre 3.000 m2 posta a margine del parcheggio di superficie con rilevante beneficio ambientale e decoro per la città di Assisi;

L’installazione sulle torri faro del piazzale, sulle scale mobili e all’interno dell’autorimessa interrata di apparecchi d’illuminazione a led per la riduzione dei consumi energetici con conseguente beneficio ambientale.

Per quanto riguarda le critiche mosse vorrei precisare quanto segue:

1) L’avvallamento documentato nella foto inserita nell’articolo in questione ha una superficie pari a circa 20 m2 ed è parte di un piazzale asfaltato di oltre 5.400 m2 – quindi rappresenta circa lo 0,4% del totale – lo stesso avvallamento nella giornata del 13.10.2015 risultava già ripristinato dall’impresa (come documentato dalla foto inviata alla Saba Italia dal Direttore dei lavori);

2) La zona interessata dall’avvallamento non insiste sul corpo di fabbrica del parcheggio interrato ed è situata nelle zone di riempimento laterale dove, date le difficoltà operative specifiche del cantiere e le condizioni climatiche del periodo di esecuzione, non si possono escludere in assoluto fenomeni di tale natura e modesta entità;

3) Circa l’idoneità statica della costruzione interrata realizzata la stessa è stata oggetto di specifico collaudo statico (con esito positivo) e preventivamente sottoposta a prove di carico con automezzi di peso complessivo pari a oltre 340 q.le.

5) L’affermazione inerente il “..dettaglio di non essere attrezzato per i disabili….”non risulta minimamente corrispondente alla realtà del parcheggio di Porta Nuova, in particolare si evidenzia che lo stesso è dotato di ascensore con cabina e porte di idonee dimensioni (posto a collegamento del piano interrato con la superfice), di un numero di stalli riservati ai disabili superiore rispetto ai minimi normativi vigenti, e di un servizio igienico dedicato (sito in superficie nel fabbricato servizi). Il tutto in completo adempimento delle opere previste nel progetto esecutivo oggetto della Concessione stipulata dalla Saba Italia con l’Amministrazione Comunale di Assisi e delle specifiche norme di riferimento;

6) Gli stalli riservati agli autobus hanno dimensioni sufficienti a consentire la sosta inoperosa dei veicoli, scopo per cui sono stati previsti nel progetto esecutivo approvato e pertanto realizzati.

Ritengo invece fondata l’osservazione relativa ai problemi di accessibilità alla città ma non riguarda solo il nuovo parcheggio. Per risolvere questo grave problema occorre realizzare una navetta che colleghi tutto il sistema dei parcheggi stellari con i luoghi strategici del Centro Storico; navetta idonea ad essere fruita da tutte le persone che hanno problemi di disabilità. E questa sarebbe auspicabile se fosse motorizzata elettricamente.

Ma questo è un obbiettivo che dovrà essere portato avanti nella prossima amministrazione.

Parcheggio di Porta Nuova

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*