“Il Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo, lezione all’Unitre di Assisi

(assisioggi.it) ASSISI – Dopo 8 mesi finisce – venerdì 6 giugno 2014 – il XXXI Anno Accademico dell’Università della terza età di Assisi. Protagonista dell’incontro di chiusura, alle ore 16,30, sarà Aurora Scotti, direttrice scientifica dei musei del pittore Giuseppe Pelizza da Volpedo (1868-1907). La professoressa Scotti ci parlerà del più celebre dipinto del pittore piemontese, il celeberrimo “Il Quarto Stato” (1901), opera di forte impegno sociale e di grandi dimensioni, cui l’artista dedicò dieci anni di sforzi e di fatiche non solo fisiche ma anche mentali e psicologiche, fino a che, come scriveva lo stesso Pellizza nel 1903, “potè essere quale io lo volli: un quadro sociale rappresentante il fatto più saliente dell’epoca nostra, l’avanzarsi fatale dei lavoratori…”.

Durante il XXXI Anno Accademico dell’Università della terza età di Assisi, iniziato a novembre 2013, si sono susseguiti più di cinquanta incontri (in tutto 54) nella sala blu del Palazzo comunale, dove gli iscritti hanno potuto ascoltare le lezioni dei vari docenti. Come sempre gli argomenti hanno spaziato tra molte discipline: storia, musica, cinema, arte, religione, salute, storia di assisi e divertimento. L’anno accademico si è aperto a novembre con una dottissima lezione del sociologo Marino Livolsi sulla nostra “quasi vita” influenzata dai vari massmedia; ci siamo poi immersi nella vita dei nostri antenati curiosando tra le carte dell’Archivio di Stato in Corso Mazzini e poi ricordando, con don Peri, un illustre assisano, il professor Vittorio Trancanelli.

Dopo aver concluso l’anno verdiano, abbiamo approfondito la conoscenza dell’opera di Puccini grazie alle magistrali lezioni di Sebastiano Giuffrida. Sempre in campo musicale, l’insieme vocale “Commedia harmonica” ci ha deliziato con un concerto natalizio molto apprezzato e, insieme a Ezio Ranaldi, ci siamo immersi nel mondo di Armando Trovajoli e della commedia musicale.

Per la storia dell’arte, gli incontri hanno avuto come protagonisti Enrico Sciamanna (il volto di Cristo), Paola Mercurelli (la figura di san Nicola), Patrizia Picasso (l’arte moderna), Francesca Vignoli (l’architettura romana), Maria Giannatiempo (la figura di Maria) e Alba Fascetti (la villa Farnesina a Roma); abbiamo anche visitato la mostra del Canova e le Domus Romane. Di letteratura ha parlato Chiara Belletti con interessanti lezioni su D’Annunzio e abbiamo inoltre presentato due libri (Lo scapolo di M. Pierini e Affondo di J. P. Sourou). Con Daria Capponi è stato affrontato il problema dell’allenamento mentale contro l’invecchiamento, con Francesco Rondoni si è parlato di caffè, con Monica Serra abbiamo visto come si fa il cinema; Giovanni Raia ci ha illustrato la figura di Maria nei testi sacri, Orlando Gori ha raccontato di Papa Francesco, mentre Stefania Proietti ci ha trattenuti sul problema dell’ecologia e della conservazone del creato. Con Ettore Calzolari abbiamo infine introdotto le celebrazioni per il centenario della prima guerra mondiale, mentre con Alessandro Pagliacci abbiamo affrontato il tema della guerra in Iraq.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*