Petrignano di Assisi, Ciclocross, Battistelli, Gorietti e Laloni ok ai Mondiali

(assisioggi.it) Petrignano di Assisi – A Gossau, in Svizzera, si sono tenuti i campionati del mondo ciclocross per le categorie master. Nella giornata di sabato 4 gennaio ha gareggiato il master 6 Carlo Battistelli dell’Uc Petrignano. Condizioni meteo proibitive e percorso di gara pesantissimo con la maggior parte dei tratti di fango da fare addirittura con la bici in spalla. Malgrado le posizioni di allineamento non favorevoli, Battistelli interpretava alla grande la prima metà di giro e passava secondo davanti ai box. Poi nei tratti pesanti pagava dazio e perdeva alcune posizioni. Piano piano le posizioni si assestavano e rimanevano più o meno invariate fino al termine. Battistelli chiudeva settimo assoluto.

 

Nella giornata di domenica 5 gennaio si sono cimentate in gara le categorie master 4 e master 3, nelle quali erano impegnati rispettivamente Marco Gorietti e Alberto Laloni dell’Uc Petrignano. Condizioni meteo peggiorate e percorso al limite della praticabilità. Posizioni di allineamento pessime per Gorietti, chiamato in griglia al 42mo posto sui 48 partenti. Anche Gorietti riusciva però a districarsi bene e in fondo al discesone passava tra i dieci dietro le ruote di Zoppas. Poi nei tratti a piedi si faceva sfilare da alcuni concorrenti, ma manteneva giro dopo giro una posizione tra la quindicesima e la ventesima. A metà dell’ultimo giro ci si metteva anche la cattiva sorte e così in un tratto particolarmente duro Gorietti rompeva il cambio. Era quindi costretto a raggiungere i box a piedi per oltre un chilometro prima di poterla cambiare. Veniva così sfilato da cinque concorrenti e terminava in ventiquattresima posizione.

 

Alle ore 12.00 prendeva il via la categoria master 3 con Laloni a rappresentare l’Umbria. Partito in ultima fila, anche lui riusciva a recuperare tante posizioni già dal primo giro, passando al taglio in ventesima posizione. Poi riusciva a fare ritmo anche nei tratti più pesanti, recuperando ancora. Galleggiava poi tra la decima e la quindicesima posizione. A due giri dal termine lottava con alcuni concorrenti e si giocava le posizioni appena dopo la decima, concludendo con un bel quattordicesimo posto. Il sabato ha gareggiato anche il master 6 Sandro Chieruzzi dell’Avis Amelia, giunto ventunesimo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*