Rapporto rifiuti urbani Umbria, Antonio Lunghi, “Prima di parlare occorre documentarsi”

da Antonio Lunghi
E’ stato pubblicato in questi giorni il Rapporto rifiuti urbani Umbria 2013 redatto dall’Arpa Regionale. La percentuale di Raccolta Differenziata risulta nel 2013 del 35,5% con un incremento rispetto al 2012 di 11,5 punti (RD 2012 24,0%). A PG 49 del rapporto si legge: “Il comune di Assisi, che da alcuni anni presenta il valore più basso di percentuale di raccolta differenziata dell’ambito, ha intrapreso nel corso del 2013 un significativo processo di riorganizzazione dei servizi che ha determinato un incremento di quasi 12 punti percentuali portando il dato medio annuale a 35,5%, e se consideriamo solo l’ultimo trimestre dell’anno quasi a 43%.” Nel 2014 la media dei primi 6 mesi è di 50,7 % con un valore del mese di giugno del 51,56% di RD.

Ho visto pubblicato sulla stampa e su Facebook alcuni commenti generici di questo risultato del Comune di Assisi. Prima di parlare occorre documentarsi ed almeno leggere i dati. Il lavoro che abbiamo portato avanti in questi due anni è sicuramente notevole. Ancora dobbiamo raggiungere risultati migliori ed il nostro obbiettivo è quello di centrare il valore previsto dalla legge Nazionale: 65% di RD. Per il nostro Comune non è molto semplice raggiungere tale valore per l’incidenza di rifiuto indifferenziato prodotto dal settore dell’accoglienza. Nel mese di Ottobre inizieremo il servizio anche nel Centro storico di Assisi che ancora produce molto rifiuto indifferenziato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*