Realtà Popolare: “I cittadini di Assisi sicuramente meritano qualcosa in più!”

Assisi, dimissioni Coordinatore Comunale, alcune note di Tamburi
Realtà Popolare

Realtà Popolare: “I cittadini di Assisi sicuramente meritano qualcosa in più!”
da Giampiero Tamburi (Coordinatore Provinciale)
Tra il 15 Aprile ed il 15 Giugno 2016 8 Comuni umbri, 4 in provincia di Perugia ( Assisi; Città di Castello; Bevagna e Nocera Umbra) e 4 in provincia di Terni , si recheranno alle urne per rinnovare il consiglio comunale.
Nella nostra provincia, Assisi e Città di Castello, sono le due città con un numero dei votanti superiori alla soglia dei 15.000 abitanti, per i quali viene applicato il sistema elettorale maggioritario a doppio turno.

Come ci è dato da vedere sempre, in queste occasioni, si inventeranno e si proporranno sigle e simboli politici nuovi come a voler significare un cambiamento radicale nel modo di fare politica ma, se si gratta la crosta della superficie, ci si rende subito conto che sotto ci sono sempre gli stessi personaggi che si riciclano nel tentativo di far credere in una nuova e completa “verginità” politica.

Naturalmente sono sempre gli stessi uomini con le stesse idee e gli stessi modi di far politica che hanno portato il Paese in queste precarie, per non dire altro, condizioni che, nei momenti delle tornate elettorali, dal rinnovo dei Consigli comunale, dal più piccolo al più grande, a quello regionale financo al rinnovo del Parlamento, li vedi muoversi e brigare per cercare delle coalizioni e degli intrighi di palazzo, convinti di avere nel sacco più o meno voti utili per la propria elezione, considerando i cittadini solo come una moneta di scambio pronta per raggiungere i propri scopi, non rendendosi conto che quei tempi sono ormai passati, dimostrato dai fatti che si stanno susseguendo di un cambio radicale di rotta, perché la gente non si sente più sottomessa dalle passate ideologie e tanto meno da presunti personaggi che, se anche riciclati, hanno sempre atteggiamenti egoistici e dittatoriali.
Assisi poi, per quanto riguarda il momento del rinnovo del Consiglio comunale, è di una particolarità più unica che rara!
Viene sfruttata al massimo, sia per le eventuali alleanze sia per il condizionamento dei voti, l’aspetto “religioso”, parte predominante dell’icona della città che viene, quotidianamente, proposta al resto del mondo.

Un esempio, tra tanti, può essere quello della competizione per la vittoria come “Capitale culturale europea” che, come per la tornata passata ed anche per quella del 2019, Perugia, per ottenere una marcia in più nei confronti delle altre concorrenti, sta sfruttando il lato “serafico” di questa povera (politicamente parlando) comunità.

Ma quando mai ci renderemo conto che Assisi è e merita qualcosa di più nel ruolo politico, sociale e culturale di quello di una rappresentanza legata all’aspetto spirituale che, pur svolgendo un ruolo significativo nelle coscienze di chi crede, non può essere il solo aspetto ed il solo impegno a cui devono fare onore e riferimento, quei cittadini che vanno alle urne?
Realtà Popolare ci sarà alle elezioni amministrative di Assisi del prossimo anno.

Ci sarà e metterà tutto il suo impegno politico per portare avanti e valorizzare quell’aspetto sociale, morale e civile della città che, fino ad ora, non è stato messo in luce per volontà strategiche precise.

Ci sarà e correrà da sola o con chi avrà intenzione di condividere i nostri stessi valori per portare alla città una nuova politica, lontana dai vecchi schemi e dalle vecchie logiche di potere adottate fino ad ora e che non sono più adeguate per soddisfare le reali esigenze della collettività. Noi di Realtà Popolare non abbiamo nessun vecchio politicante da riciclare come nuovo. Siamo un Movimento nazionale giovane, nato dalla base e per la base, e con la base intendiamo andare avanti in un nuovo progetto politico che veda coinvolti in prima persona chi, della collettività cittadina, ci voglia dare una mano a realizzarlo. I candidati delle nostre liste saranno scelti tra le realtà di chi è impegnato quotidianamente, con il suo lavoro a concorrere in modo concreto al benessere sociale ed economico e che avrà la volontà di impegnarsi per governare il Comune di Assisi.

Realtà Popolare

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*