Realtà popolare incontra i cittadini di Assisi

Realtà popolare incontra i cittadini di Assisi

Realtà Popolare incontra i cittadini di Assisi

da Francesco Morini coordinatore comunale e candidato Sindaco di Assisi per “Realtà popolare” –

In data che verrà comunicata di volta in volta, Realtà Popolare ha intenzione di indire una serie di “Riunioni di incontro”, per 3 motivi essenziali dando inizio così alla Campagna elettorale di Realtà popolare di Assisi: tali incontri avranno lo scopo di presentare “Realtà popolare” ai cittadini e cominciando a discutere dei veri problemi.”

Quello che chiediamo è una vera partecipazione: quindi un impegno concreto da parte di quei cittadini di buona volontà che vogliano dare nel concreto un esplicito intervento nelle istituzioni.
Crediamo che ci siano risorse umane capaci di creare benefici ambientali vantaggiosi per la comunità e benefici culturali atti a rendere coeso nel sociale ogni capacità per raggiungere obiettivi comuni, insieme al soddisfacimento di bisogni individuali di salute e benessere.

Ruolo molto importante anche il fattore morale comprendendo nella moralità diversi ruoli filosofici e religiosi, psicologici utili e fondamentali per l’educazione e orientamento dei bambini tutt’uno con i genitori.

Nel concetto morale ed etico passano molti dei discorsi da affrontare con la cittadinanza: affrontare nel senso civico i temi ambientali sono rivalutare nel sistema ecologia/ambiente quel verde incontaminato che il nostro territorio è avvolto con scenari spettacolari.

Poi attraendo nel paesaggio una risorsa turistica riqualificante per tutto l’indotto che ha bisogno di uscire dal discorso religioso, entrando in simbiosi nella multi-culturalità che Assisi ha bisogno nei monumenti magari un tantino oscurati anche dalle tante Basiliche e chiese di interesse spirituale, e nei tanti villaggi montani da rivalutare permettendo un’ampia visione di accoglienza che Assisi può affrontare in tutta la sua bellezza.

Soprattutto nel discorso ampio sociale di cui nessuno ne discute e che viene abbandonato a se stesso appoggiandosi alle tante associazioni territoriali di Beneficenza, fra le quali la Caritas che crea solo assistenzialismo giusto per i tanti disagi familiari creati da una crisi incessante: ma che non permette un recupero lavorativo dignitoso per molti padri di famiglia costretti all’immobilismo per mancanza di un lavoro che ormai resta un miraggio.

Con un’ampia visione nella sicurezza territoriale di cui Assisi ha bisogno di essere accentuata specie in questo momento di forte minaccia islamica/musulmana : senza però tralasciare le forti problematiche territoriali che vedono sguarnite di controlli/sicurezza in molte zone specie nelle periferie.

Siamo nell’anno della Misericordia e nonostante pochi slogan per attirare l’attenzione su un luogo Santo come Assisi, luogo non solo di transito verso la città Santa di Roma: si è fatto poco e ci si appoggia molto e solo sui Tour Operator territoriali che danno poco sviluppo alle eccellenze locali.

Le basi sono ampiamente costruite: Realtà popolare è una formazione politica che vuole dare l’imput innovativo per un sistema politico incancrenito e che fa di tutto per restare incancrenito e affossato nella melma. Al momento non vediamo spiragli di dialogo con le forze politiche del cdx locale in campo che fanno di tutto per proporre nomi non innovativi nel sistema politico di Assisi: si vogliono rifare il look in molti mentre altri come la stessa Lega predica tanto rinnovamento concreto per poi porsi al trono di persone conosciute che rappresentano il passato e che farebbero di tutto per lasciare ad Assisi le briciole di cui i concittadini Assisani non meritano.

Quello che merita Assisi e i suoi illustri cittadini come anche gli eventuali momentanei ospiti, è un panorama rivolto a tutti e abbellito nell’ambiente ripulito nel sistema ecologia con servizi adeguati aperti a tutti con balzelli ridotti : permettendo a tutti di pagare secondo le proprie esigenze.

Quello che ci aspettiamo dalle prossime “Riunioni di Incontro” sono dialoghi aperti e condivisibili e soprattutto un’apertura più vasta verso quei cittadini che vogliono il vero cambiamento essendo loro i veri protagonisti: e che partendo dal sottoscritto si pongano basi certe verso un futuro che solo Assisi merita perché per me Assisi è amore con il nostro vero slogan creato “Assisi è di Tutti”.

Realtà Popolare

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*