Ricci Freddii, il modello Ricci/Umbria

Depotenziamento ospedale
Rino Freddii

da Rino Freddii (Capogruppo “Per Assisi Popolare”, Consiglio Comunale Assisi)
Ottima affermazione del “centro-destra” alle recenti consultazioni regionali.
Se si tiene conto che il numero delle schede bianche e nulle è stato notevolmente superiore al divario tra i due principali contendenti è chiara a tutti l’enorme portata del traguardo raggiunto; in effetti, mai come questa volta, si è andati così vicini a quel risultato storico che avrebbe sicuramente cambiato e migliorato il futuro dell’Umbria.

Contrariamente a quanto si legge sui quotidiani ritengo fondamentale il ruolo delle tre Liste Civiche, non fosse altro per aver proposto la candidatura di Claudio Ricci, candidatura condivisa dal resto della coalizione solo in un secondo momento. Superiore ad ogni aspettativa anche il risultato ottenuto, infatti “Ricci Presidente”, “Cambiare in Umbria” e “Per l’Umbria Popolare” con circa 35.000 voti (10%), oltre ad essere tra le liste più votate delle 16 presenti sulla scheda elettorale, avranno un loro rappresentante (Ricci Presidente) a Palazzo Cesaroni alla pari dei partiti storici, che notoriamente hanno mezzi ed organici ben superiori.
Quello appena terminato è stato un bellissimo viaggio che ha visto via via crescere l’interesse dei cittadini per un disegno politico ambizioso e allo stesso tempo stimolante: sostituire, dopo quaranta anni, il governo della regione.

Un viaggio tra la gente durante il quale sono nate amicizie, abbiamo ascoltato storie, si sono toccate con mano situazioni sconosciute, abbiamo avuto conferma delle reali difficoltà di famiglie ed attività e si è percepita la voglia di modificare lo stato di fatto. Un’esperienza che sicuramente ci ha arricchito tutti (non solo politicamente) e per questo mi sento in dovere, anche a nome e per conto del gruppo “Per Assisi Popolare”, di ringraziare il sindaco Ricci, tutti i candidati delle sei liste a lui collegate e gli amici dello staff che si sono impegnati in questa tornata elettorale sacrificando famiglia e lavoro. Un pensiero di riconoscenza a tutti i nostri elettori in generale e a quelli di Assisi in particolare, che hanno creduto in questo progetto di cambiamento e che, nonostante qualche “scheggia impazzita”, hanno conferito un così largo consenso all’inedita e competitiva coalizione di centro-destra tanto da porre il modello Ricci/Umbria al centro del dibattito politico nazionale.

Print Friendly

1 Commento su Ricci Freddii, il modello Ricci/Umbria

  1. Ad Assisi Ricci mantiene il primato.
    Da un’attenta analisi rilevata a poche ore dallo spoglio, abbiamo rilevato che le Liste Civiche collegate alla candidatura di Claudio Ricci alla Regione Umbria ottengono quasi la metà dei voti ottenuti da tutta la coalizione: Quindi la scelta di formare queste liste ha prodotto un risultato ottimale di raccolta di voti su tutto il territorio. Viene evidenziato il fatto che molti candidati delle Liste Civiche provenivano dalle file di Forza Italia, quindi gli stessi hanno deupaperato le percentuali storiche provenienti da Forza Italia.
    Il dimezzamento del risultato elettorale del M5S su Assisi relegandolo a normali percentuali ottenute a livello nazionale é probabilmente causato dalla poca consistenza politica dei suoi membri.
    Un plauso va alla Lega Nord che ha raccolto consensi, probabilmente provenienti dagli stessi M5S e lo pone in una condizione autorevole nell’ottica della politica regionale e comunale.
    I FDI dopo la scissione dal PDL mantiene quello zoccolo storico che nel corso degli anni si é stabilizzato.
    É d’obbligo rimarcare l’assenza di primari esponenti politici storici di Forza Italia i quali hanno traghettato voti del contesto popolare sulle liste civiche, lasciando a Forza Italia una modesta percentuale addidata all'”affecionatos” del partito e al suo presidente Silvio Berlusconi: Rilevandola nel corso della vita politica e che ha formato quell’asse radicale dello stesso.
    Un encomio quindi e un ringraziamento a tutti i candidati di Forza Italia che hanno lavorato e contribuito anche economicamente all’affermazione seppur non Vincente del candidato Ricci: E che lo ha spinto alla ribalta della cronaca nazionale anche per aver messo insieme in una sola coalizione tutte le forze del cdx. Anche in prospettiva nazionale visto che dalle prossime politiche si dovrà riunire insieme in lista per via dell’Italicum: Omogenea e coesa tendente a fronteggiare al meglio la sx e il suo leader nazionale Matteo Renzi.
    Francesco Morini Club Forza Silvio Assisi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*