Sanguinosa aggressione a Balanzano, ragazzo di Petrignano in ospedale

Sanguinosa aggressione a Balanzano, ragazzo di Petrignano in ospedale

Sanguinosa aggressione a Balanzano, ragazzo in ospedale
Vittima del feroce pestaggio un commerciante di Pertrignano di Assisi

Un giovane italiano è stato vittima di una feroce aggressione, da parte di una decina di ragazzi romeni. Il fatto, che risalirebbe ad una decina di giorni fa, sarebbe accaduto nella notte tra sabato 16 e domenica  17 gennaio, davanti ad un supermercato di Balanzano di Perugia.

Da quanto se ne sa, le percosse sarebbero state così forti da mandare il ragazzo in ospedale con frattura di un piede, naso rotto e, da quanto si apprende da fonti non ufficiali, sarebbe in attesa di intervento chirurgico per ricomporre le fratture alle ossa metatarsali.

L’italiano ha provato a reagire, ma la grande superiorità numerica non gli ha permesso  di aver ragione dei suoi aggressori. Dopo essere finito in terrà è stato preso a calci che lo hanno colpito anche alla testa. Un branco di “bestie feroci” che, per rubare soldi, lo avrebbero massacrato di botte. La vittima e la sua fidanzata sono titolari di una attività commerciale situata ad Assisi.

Sanguinosa aggressione

Ed è la stessa compagna che, sul loro profilo Facebook, racconta così la drammatica storia.

Quello che è successo la settimana scorsa tra venerdì notte e sabato mattina ha dell’incredibile! omissisi è stato aggredito da una decina di persone 5 delle quali lo hanno ridotto in una maniera vergognosa…… cazzotti e calci alla testa e al corpo … ciglio rotto, occhio nero, graffi ed ematomi vari e…. caviglia spaccata a calci!!!!!! Tutto perché volevano i suoi soldi. Ora è ricoverato in attesa di essere operato. Lui voleva aspettare a far sapere questa storia ma sono talmente disgustata e sdegnata da questa faccenda che non ce la facevo più!! Questo mondo fa veramente schifo!!! Tre di loro sono già stati fermati. Tutti di nazionalità non italiana. FORZA AMORE….

Sempre stando a fonti non ufficiali, sembrerebbe che tre, dei dieci aggressori, siano stati individuati e fermati dai Carabinieri.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*