A Santa Maria chiudono via Patrono d’Italia, commercianti protestano

da Domenico Vallorini
SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Vicino al sottopasso Ferroviario di Santa Maria degli Angeli c’è un’opera costata milioni di euro che doveva essere utilizzata per snellire il traffico di Santa Maria degli Angeli e di Via Patrono d’Italia.

Proprio nei pressi di questa via la piazza è spesso deserta, non c’è un’auto che attraversa la strada perché dopo un provvedimento preso ad aprile da parte dell’amministrazione comunale hanno interdetto il traffico in via Patrono d’Italia.

A cosa è servito spendere tutti questi soldi se questo sottopasso non viene utilizzato? Questo provvedimento sembrerebbe essere negativo per la città.

Le associazioni di categoria, i commercianti di Santa Maria degli Angeli con la confcommercio chiedono di di riaprire il traffico in Via Patrono d’Italia.

“Il Vice Sindaco Antonio Lunghi – dicono i commercianti che si sono riuniti per parlare della grave situazione che stanno riscontrando – aveva espressamente dichiarato in una precedente riunione che non era intenzione del Comune chiudere la via in tutti i giorni festivi. Quando questo poi invece non è stato rispettato – aggiungono – ed è stata posta la domanda, come mai prima dicevate no e ora chiudete la via?? La risposta è semplicemente stata CI HO RIPENSATO”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*