Santa Maria degli Angeli, podismo, oltre 600 presenze alla “Gennaiola”

(assisioggi.it) SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Gennaiola da record quella che si è corsa ieri a Santa Maria degli Angeli: la trentaduesima edizione della manifestazione organizzata dalla locale Pro Loco con il supporto tecnico dell’Aspa Bastia ha visto al via oltre seicento persone con 570 iscritti alla prova competitiva di 15 chilometri e i rimanenti impegnati nel percorso non competitivo di 4 chilometri: provenienze da varie regioni italiane per questa gara che tocca nel suo veloce percorso importanti luoghi del francescanesimo con partenza ed arrivo al cospetto della maestosa basilica papale di Santa Maria degli Angeli.

Al traguardo volante di Rivotorto sono transitati per primi Attilio Niola tra gli uomini, al comando di un drappello di sei atleti, e Silvia Tamburi tra le donne. Ma il finale vede nomi diversi in cima alla classifica, con Haibel Mourad vincitore in solitario che bissa il successo dello scorso anno e precede il connazionale Mockachane e l’italiano Niola, mentre in campo femminile ad aggiudicarsi la gara è stata l’azzurra di triathlon Elena Maria Petrini che ha preceduto la Tamburi e la Priarone. A livello societario il Cdp t&RB Group al primo posto davanti ad Aspa Bastia ed Assisi Runners, mentre tra le società extraregionali trionfo per l’Avis Castelraimondo.

Nella categoria handbike vittoria per Giulio Valentini davanti a Giuseppe Ricci e Massimo Stefanecchia In corsa nella non competitiva anche una folta rappresentanza della Compagnia Carabinieri di Assisi, capeggiata dal maggiori Sivori. Alla cerimonia di premiazione presenti oltre al presidente della Pro Loco, Moreno Bastianini, l’Assessore allo Sport del Comune di Assisi, Francesco Mignani,(che ha preso parte alla prova agonistica mentre i suoi colleghi, gli assessori Massucci e Fortini e la presidente del Consiglio Comunale, Buini, hanno partecipato alla non competitiva) il consigliere comunale Franco Brunozzi e Francesco Cavanna.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*