Unipegaso

“Scacco Pazzo” al Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi

La Stagione Teatrale 2014/15 del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi volge al termine con l’ultimo spettacolo in Cartellone, “Scacco Pazzo”, clamoroso successo di Vittorio Franceschi confermato dai numerosi premi vinti, e ribadito dagli oltre dieci allestimenti all’estero, dalla Russia alla Scozia, dalla Spagna alla Finlandia. Più di vent’anni dopo, ecco gli inseparabili, e qui insoliti, Nicola Pistoia e Paolo Triestino ( accompagnati da Elisabetta De Vito ) a regalarci una nuova versione del magnifico testo di Franceschi.

Due fratelli, costretti da un incidente ad una grigia convivenza coatta, ci apriranno le porte della loro anima, dei loro sogni, dei loro dolori. Una donna è lì, arrivata quasi per caso. Grazie a lei, per un momento, sembra che tutto possa colorarsi di vita, ma…

Come è nello stile di Triestino e Pistoia, i due attori prediligono la commedia, quella agrodolce che diverte, commuove e fa pensare. Quella che a volte ha anche cenni drammatici. Il tutto sempre servito allo spettatore con garbo e con straordinarie interpretazioni. Triestino, Pistoia e De Vito sono ormai una garanzia e una presenza costante nella programmazione del Piccolo Teatro degli Instabili che ha avuto il piacere di ospitare già tanti allestimenti della Compagnia, da “Il custode” a “Muratori”, da “Grisù, Giuseppe e Maria” a “La vita a rate”, da “Ben Hur” a “Trote” per arrivare finalmente a “Scacco Pazzo”.

“Oggi – afferma Franceschi – il teatro è diventato un territorio selvaggio dove c’è di tutto, giornalismo, canzoni, cabaret, tutto tranne la prosa. Bisogna ricominciare a ricomporre i codici, altrimenti – dichiara l’autore e regista – si rischia davvero di allontanare il pubblico”.

Info e Prenotazioni: Piccolo Teatro degli Instabili – Via Metastasio 18, Assisi (PG)
Tel. 333 7853003 – 335 8341092 – info@teatroinstabili.com – www.teatroinstabili.com

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*