Scatta la par condicio, “cambia” la comunicazione del Consiglio regionale

Con la convocazione dei comizi elettorali per le elezioni Europee del 25 maggio prossimo, disposta dal presidente della Repubblica con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 64/2014, entra in vigore la cosiddetta “par condicio”, ossia le disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica. L’attività d’informazione dell’agenzia “Acs” del consiglio regionale e del notiziario televisivo “TeleCru” riguarderà pertanto solo le comunicazioni indispensabili per l’efficace svolgimento delle funzioni dell’Assemblea legislativa, redatte in forma impersonale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*