Primi d'Italia

“Una scuola per amare”, partecipano anche studenti Assisi

studenti Convitto nazionale Assisi

Il progetto “Una scuola per amare”, un contributo delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Umbre alla crescita sana dei nostri giovani. Prevenire il disagio e le dipendenze si può: l’esperienza condotta in 8 scuole di 4 città dell’Umbria lo dimostra. Nelle condizioni di vita di oggi, in cui tutto appare ed è incerto e in cui sono diffuse la solitudine, l’insicurezza e la paura del futuro, i giovani sentono più degli adulti di non avere punti di riferimento e spesso cercano la soluzione dei loro problemi in cose futili o si rifugiano in spazi personali chiusi o si lasciano andare a comportamenti devianti ed estremi. Credono anche, purtroppo, che queste siano le uniche possibilità di vincere insicurezze, paure e disagi.

Il progetto “Una scuola per amare” affronta queste situazioni: condotto dall’Associazione Psychostreet di Orvieto e dapprima attuato nelle classi terze di tutte le scuole superiori di Orvieto con il sostegno determinante della locale Fondazione Cassa di Risparmio, è stato poi esteso ad altre città dell’Umbria con il supporto fornito dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e il finanziamento delle Fondazioni Casse di Risparmio dell’Umbria.

[box type=”info” ]Proposto a 8 scuole di 4 città, che hanno accettato di attuarlo inserendolo nei rispettivi piani di offerta formativa, ha visto il coinvolgimento di n. 40 classi (39 terze e 1 quarta) per un totale di 909 studenti, prevalentemente sedicenni.[/box]

Così tra ottobre 2013 e febbraio 2014 si sono svolte le attività programmate nei seguenti istituti secondari di secondo grado: I.T.E. “F. Scarpellini” e ISIS “F. Frezzi” di Foligno; Istituto Professionale di stato per i servizi alberghieri e della ristorazione (I.P.S.S.A.R.) e Liceo “Sesto Properzio” di Assisi; ITIS “Franchetti – Salviani” e Liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello; IIS “Ciuffelli – Einaudi” e Liceo “Jacopone da Todi” di Todi. Poi, tra marzo e maggio, sono stai elaborati i questionari somministrati all’inizio e alla fine del percorso nelle classi coinvolte.

[tabs type=”horizontal”][tabs_head][tab_title]Da ricordare[/tab_title][/tabs_head][tab]I risultati emersi saranno oggetto di presentazione durante la conferenza stampa.[/tab][/tabs]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*