Sinistra per Assisi, Sdringola: “Prima le proposte per risolvere i problemi”

Sinistra per Assisi, Sdringola: “Prima le proposte per risolvere i problemi”
Sdringola: “Le candidature a sindaco sono accettabili solo con la condivisione di un percorso programmatico. Questo è l’abc della Buona Politica”

da Moreno Sdringola (portavoce La Sinistra per Assisi) – La Sinistra per Assisi: Prima vengono le proposte per dare soluzione ai problemi della città. Le candidature a sindaco sono accettabili solo con la condivisione di un percorso programmatico. Questo è l’abc della Buona Politica.

Il tema della ricomposizione unitaria anche a livello locale dei soggetti politici esistenti e delle singole esperienze individuali del mondo progressista è stato fin dalla sua nascita un obiettivo prioritario della Sinistra per Assisi. Non è casuale infatti che in questi ultimi mesi abbiamo ricevuto adesioni e sostegno da parte di molti cittadini che, pur provenendo da storie ed appartenenze diverse, hanno scelto di impegnarsi in in un progetto comune anche per il governo della città.

L’urgenza, largamente condivisa, è sempre stata quella di tenere insieme alcuni obiettivi principali: partecipare ad Assisi alle prossime elezioni amministrative del 2016 e allo stesso tempo affrontare da protagonisti tutta una serie di prossime scadenze politiche nazionali che riguardano innanzitutto i referendum per il no alla controriforma della Costituzione, l’abolizione del Job Act, dei cosiddetti provvedimenti sulla ” Buona scuola”, dell’Italicum, contro le trivellazioni dei mari italiani.

Un percorso obbligato e aperto a tutti quei cittadini che intendono contrastare le politiche nazionali del governo Renzi e costruire localmente una alternativa credibile a venti anni di indecente governo della destra.

Accanto alle adesioni dobbiamo anche prendere atto che, come in tutte le altre recenti scadenze elettorali, anche questa volta riemergono ad Assisi forme di “protagonismo” individuali che cercano di riprodurre le solite, laceranti divisioni a sinistra.

Come Sinistra per Assisi, in ogni occasione, pubblica e privata, abbiamo sempre provato a costruire momenti di confronto sui temi che riguardano la città. Con tutti. Senza mai escludere nessuno. Continueremo a farlo con tenacia e ostinazione chiedendo ulteriori incontri ai rappresentanti del mondo del lavoro, alle associazioni di categoria, alle tante esperienze di civismo cittadino e per l’ennesima volta anche agli esponenti di “A Sinistra per Assisi”.

Per quanto concerne le elezioni amministrative per noi vale sempre l’Abc della buona politica: costruire un programma concreto per la città, su questo, e solo su questo, trovare punti di convergenza condivisi e alla fine, ma solo alla fine, individuare ovviamente una donna o un uomo che possa rappresentare una credibile candidatura a sindaco.

Non siamo invece minimamente interessati a fare il percorso contrario. Prima vengono le proposte per dare soluzione ai problemi di Assisi.

Sinistra

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*