Unipegaso

Sottoscritta convenzione per finanziamenti agevolati alle imprese

Quote IMU indebitamente versate, anche ad Assisi arriveranno i rimborsi

Il Comune di Assisi ha sottoscritto ieri con le banche la convenzione a suo tempo predisposta dal Vicesindaco e Assessore alle Finanze, Antonio Lunghi, finalizzata alla concessione di finanziamenti agevolati alle imprese con contributo una-tantum da parte del Comune.

Le banche che hanno già formalizzato l’impegno sono: Banca Popolare di Ancona S.p.A, Banca Carim S.p.A., Banca Casse di Risparmio dell’Umbria, Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Banca Credito Cooperativo Umbro BBC Mantignana. Nei prossimi giorni aderirà anche la Veneto Banca S.C.P.A..

È in corso l’emanazione del Bando Pubblico per l’erogazione dei contributi, nel quale saranno indicati modalità di presentazione delle richieste e requisiti di partecipazione da parte delle imprese interessate.

Al riguardo si ricorda che l’Amministrazione Comunale di Assisi, al fine di contribuire a contenere gli effetti locali della crisi economico-finanziaria, nell’ambito delle iniziative rivolte a sostenere lo sviluppo locale, ha inteso procedere alla realizzazione di una serie di iniziative economiche e finanziarie tra le quali:

– la concessione di contributi “una tantum” sui finanziamenti concessi da parte del sistema bancario alle piccole e medie imprese del territorio che intendano procedere ad intervento di investimento, innovazione e messa in sicurezza dei luoghi di lavoro;
– la concessione di contributi “una tantum” sui finanziamenti concessi da parte del sistema bancario alle piccole e medie imprese del territorio che intendano procedere a ristrutturazioni finanziarie e ripristino della liquidità.

E’ stato ritenuto opportuno infatti un intervento pubblico rivolto ad agevolare il ricorso al credito bancario da parte di imprese già costituite e di quelle di nuova costituzione, che abbiano sede nel territorio comunale ed operino nei settori di produzione di beni e servizi incluse le attività agricole, industriali, artigianali, commerciali, turistiche e del settore terziario esclusi i servizi di intermediazione finanziaria e di assicurazione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*