Unipegaso

Sulle tracce della Seconda Guerra Mondiale con filmati rari o inediti

Gli anni 1943 e 1944 videro il “passaggio del fronte”, il passaggio cioè degli eserciti contrapposti nella 2ª Guerra Mondiale: quello germanico e quello anglo-americano.

Erano tempi in cui al timore delle bombe e delle rappresaglie si univano problemi di approvvigionamenti alimentari, di “mercato nero”, di convivenza con i numerosi sfollati provenienti da ogni parte d’Italia (anche ebrei), di violenza tra fascisti e antifascisti.

Il “passaggio del fronte”. Un esercito in ritirata e un esercito “liberatore” in entrata…

“Sulle tracce della Seconda Guerra Mondiale ad Assisi” è il tema di un pomeriggio culturale organizzato dal “Rotary Club Assisi” per sabato 24 gennaio 2015 alla Pro Civitate Christiana, alle ore 17,00, per affrontare aspetti poco o affatto dibattuti, attraverso documenti e storie sconosciute, con l’ausilio di filmati inediti o rari.

Dopo il saluto e l’introduzione del Presidente del Rotary, professor Nicolangelo D’Acunto, quattro gli interventi in programma:
– Edoardo De Santis Passarani: “La salvaguardia del patrimonio artistico di Assisi”.
– Janet Kinrade Dethick: “I prigionieri alleati in Umbria dall’Armistizio alla Liberazione.
– Fabio Sirchio: il reimpiego per usi civili dei residuati bellici della Seconda Guerra Mondiale.
– Mario Cicogna: il ritrovamento dell’anello d’oro e dell’aereo d’argento.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*