Tasse comunali al minimo ad Assisi e Bastia Umbra

Claudio Ricci

Il Sindaco Claudio Ricci (assonnate con l’Assessore al bilancio Moreno Massucci) osserva che le dichiarazioni sulle tasse, di alcuni Consiglieri dell’opposizione, non sono rispondenti ai dati reali (si allegano 3 tabelle dello studio citato) in quanto (dati 2013, confermati nel 2014) il Comune di Assisi è l’unico in Umbria che non ha applicato l’addizionale IRPEF (posta a zero), non ha aumentato le tariffe sociali (come mense e trasporti scolastici), non ha applicato ne la tassa di scopo e ne la tassa di soggiorno e ha applicato l’IMU (2013) al minimo.

Siccome è “la somma che fa il totale” sommando tutte le tasse locali si scopre che, in ordine, Bastia Umbra e Assisi sono i comuni umbri con minore pressione fiscale in Euro pro capite (si auspica, peraltro, che gli stessi studi citati siano pubblicati in forma completa includendo, come somma, tutte le tasse comunali).

Ovviamente trattandosi di una “informazione non completa” (ma dovremmo utilizzare altri termini) oltre a pubblicare le tabelle omesse, dello studio citato, nei prossimi giorni ripubblicheremo anche la tabella totale, in Euro pro capite, affinché tutti possano verificare la qualità del Comune di Assisi che per contenere le tasse, nel triennio 2011/2014, ha diminuito, risparmiando, la spesa corrente del 10% (malgrado minori trasferimento dello Stato di 4.5 milioni di Euro in tre anni).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*