Tasse, rivediamo le rendite catastali e abbassiamo la tassazione

Beni culturali e artistici di Assisi, Pettirossi: "Un tesoro da valorizzare"

da Simone Pettirossi (Capogruppo PD Assisi)

In un periodo di crisi economica come questo servono proposte concrete per aiutare i cittadini. Perché il Comune di Assisi non si attiva per rivedere le altissime rendite catastali del nostro territorio?

Negli ultimi anni c’è stata infatti una forte svalutazione del valore degli immobili, ma le rendite catastali sono rimaste molto alte.
Una revisione al ribasso delle rendite perciò sarebbe giustificata e opportuna.
Abbiamo le tecnologie e gli strumenti per fare un’analisi puntuale e dettagliata, che permetterebbe anche di porre fine alle discrepanze e distorsioni, con proprietari di appartamenti identici che pagano tasse totalmente diverse.
Nel 2014 è assurdo continuare a governare “alla cieca”, senza sapere qual è la situazione reale e senza avere dati certi e aggiornati.

Solo con un quadro preciso della situazione sarà possibile abbassare le rendite catastali, diminuire la tassazione, attuare politiche fiscali eque e mirate.

Facciamo solo due esempi:
1) abbassiamo le tasse nelle frazioni più disagiate, in cui i servizi pubblici scarseggiano (manca il metanodotto, l’illuminazione, ecc.);
2) abbassiamo le tasse  ai giovani che decidono di rimanere (o tornare) ad abitare nei centri storici del nostro territorio, a partire da quello di Assisi.

#CAMBIAmoAssisi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*