Turismo, Bartolini: “Fallito il CST di Assisi”

rtolini, inaccettabili attacchi Lunghi ai dipendenti comunali Affermazioni che lasciano esterrefatti. ma dov'è stato lui questi ultimi anni

Turismo, Bartolini: “Fallito il CST di Assisi”
da Giorgio Bartolini – Tanto tuonò che piovve! Il fallimento del CST è un fallimento degli amministratori del comune di Assisi.

Il Centro Studi del Turismo (non il Corso di Laurea sul Turismo) di Assisi, partecipato dal comune, è stato dichiarato fallito dal Tribunale di Perugia.

In questi ultimi anni c’è stato chi (noi) più di una volta con interpellanze e attraverso la stampa aveva fatto presente la mala amministrazione dell’associazione posta sotto l’indirizzo del comune di Assisi che, quale socio di riferimento, ha ricoperto per un lungo periodo la presidenza della stessa nella persona dell’ex sindaco Ricci e la sua direzione, tramite un consigliere comunale dell’attuale maggioranza.

Viceversa, come è facilmente intuibile, l’amministrazione comunale, tramite sempre l’ex sindaco, ha più volte provato a tranquillizzare, riuscendo perfino a dichiarare serafico “bilancio sostanzialmente in parità”.

E pensare che i dati di bilancio “parlavano” chiaro; in poco più di 5 anni questi amministratori sono riusciti a creare perdite per 1.000.000 di euro e debiti per circa 1.200.000 euro. Chi li pagherà? Un vero disastro anche per ciò che riguarda le perdite professionali e i 20 posti di lavoro.

L’unica consolazione per i cittadini del comune, se così si può dire, è che non saranno più chiamati a finanziare annualmente con la quota sociale di 27.000 euro e con commesse discutibili questa associazione male gestita.

Turismo

 

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*