Ugl, dovere di qualsiasi sindacalista scioperare il 12 dicembre

UGL agroalimentare umbria, con il suo segretario provinciale di Perugia Morelli Massimo ,comunica che il giorno 12/12/2014,aderisce anch’essa allo sciopero generale di 8 ore . “Il lavoro è uno dei fondamenti della società, prima ancora che della nostra Costituzione, ma il governo Renzi con il Jobs Act, e non solo, ha deciso di togliergli diritti e stabilità”. Lo dichiara il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, sottolineando come “tutte le organizzazioni sindacali, che hanno deciso di battersi per difenderlo con lo sciopero generale del 12 dicembre, stanno semplicemente adempiendo ad un dovere morale e costituzionale”. “La realtà che emerge dai dati odierni – spiega Capone -, egualmente sconfortanti come tanti altri già rilevati da diverse fonti, vede una società in via di disgregazione a causa di un ceto medio corroso dalla paura per il futuro e da una fragilità patrimoniale, da un ingente “capitale umano” non valorizzato (Censis), dalla povertà crescente degli anziani (Istat), con retribuzioni reali medie al di sotto dei livelli 2007 (Ilo) e con una tassazione fiscale da record, pari al 43% del Pil (Bankitalia)”. “Questi – conclude Capone – sono i principali problemi ancora da risolvere che il governo Renzi non ha neanche indirettamente affrontato e che nessuno può illudersi di risolvere liberalizzando i licenziamenti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*