VALFABBRICA, RIFIUTI ABBANDONATI, SCEMPIO STATALE 318

divano
Divano abbandonato

(assisioggi.it) VALFABBRICA – Sottufficiali ed Agenti del Comando Stazione di Valfabbrica del Corpo forestale dello Stato nell’ambito di una campagna di controllo del territorio in materia di abbandono di rifiuti nelle piazzole di sosta della Strada Statale 318, hanno elevato sanzioni amministrative per un importo complessivo di seimila euro.

Il controllo della Forestale si è reso necessario per arginare e reprimere l’indecoroso quanto vietato fenomeno dell’abbandono di rifiuti nelle piazzole di sosta lungo la statale che attraversa il territorio del Comune di Valfabbrica.

Dall’attività del Corpo forestale emerge che il “lancio del sacchetto” di rifiuti è una prassi molto in voga tra gli automobilisti di passaggio lungo la statale, ma non solo: infatti, nonostante l’esplicito divieto di abbandono di rifiuti, le aree di sosta sono periodicamente interessate dal fenomeno dell’abbandono di qualunque tipologia di rifiuti, dai resti del pranzo frugale consumato in zona, agli pneumatici fuori uso, ai sedili di auto, paraurti, cruscotto e parabrezza, fino ad arrivare al vecchio divano di casa.

La scrupolosa attività degli agenti del Comando Stazione forestale di Valfabbrica ha permesso però di risalire con esattezza a diversi soggetti responsabili dell’abbandono di rifiuti: ad ognuno è stata contestata la sanzione amministrativa di seicento euro prevista dal Testo Unico Ambientale, per un importo complessivo di circa seimila euro.

Alcuni dei trasgressori sanzionati hanno provveduto alla immediata rimozione dei rifiuti, per altri il Comune di Valfabbrica ha emesso apposita ordinanza di rimozione e ripristino dello stato dei luoghi, e tanto del lavoro di rimozione e manutenzione delle piazzole è stato fatto dall’Anas Ente gestore della strada.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*