Al via la Marcia delle 8 porte

da Luca Uccellini
Tutto pronto ad Assisi per la terza edizione della Marcia delle Otto Porte, gara podistica in notturna organizzata dall’Assisi Runners in programma sabato 6 settembre sul collaudato percorso di km.6,800 che, con partenza ed arrivo in Piazza del Comune, toccherà tutti i siti più importanti della città serafica, comprese le otto porte medioevali di accesso poste lungo le mura di cinta.

In contemporanea alla prova agonistica è prevista una camminata non competitiva, aperta a tutti, sullo stesso percorso.

La manifestazione, valida quale decima prova del Campionato Umbro Podismo Endas 2014, prenderà il via alle ore 20, al termine è previsto un grande ristoro organizzato come sempre all’interno della storica Sala delle Volte; importante iniziativa proposta dalla società podistica assisana guidata dal neo presidente Fabio Battistelli, è la riduzione della quota di iscrizione rispetto allo scorso anno, portata ad 8 euro per la gara e 5 euro per la camminata ed inoltre per tutti i partecipanti parcheggio gratuito presso il Parcheggio Moiano.

Il Sindaco di Assisi, Claudio Ricci in una recente intervista ha dichiarato che: “la Marcia delle 8 porte non è semplicemente una gara ma un generatore di emozioni”, ed anche il neo assessore allo sport della città serafica, Serena Morosi, in sede di presentazione ufficiale dell’evento ha avuto parole di apprezzamento per questa manifestazione confermando ancora una volta l’attenzione e l’impegno dell’amministrazione comunale.

Anche quest’anno in Piazza del Comune a dare il ritmo agli atleti ci saranno i Piccoli Tamburini di Assisi, diretti dal maestro Andrea Vallesi: e come sempre sarà una serata magica per i podisti protagonisti della gara e per le tante persone che in Piazza del Comune e lungo le vie interessate, come è accaduto negli anni scorsi, saranno spettatori di questo evento che per una sera farà di Assisi, città di pace, patrimonio Unesco, cornice per l’atletica, regina dello sport.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*