Il volto di Bartali nella scultura per onorare ad Assisi il centenario della nascita

L’idea di realizzare una scultura per la ricorrenza del centenario della nascita di Bartali (18 luglio 2014) è nata soltanto pochi giorni fa da parte di Passione Bicicletta, ma appena accennato il progetto allo scultore Ulderico Pettorossi è iniziata subito la ricerca di un’immagine che potesse soddisfare le richieste di Luciano Onofri e Gino Goti. In due giorni sono stati realizzati una serie di bozzetti e poi si è passati alle fasi di produzione: plastilina e gesso (realizzati da Marco Mariucci) e fusione in bronzo. Il tutto in meno di una settimana: un record. Ma trattandosi di Bartali non poteva essere altrimenti.

Ora la scultura sarà presentata venerdì 18 luglio alle ore 18.00 al Museo della Memoria di Assisi. Un ciclista da Santa Maria degli Angeli la porterà, in uno zainetto trasparente, sino in via San Francesco in Assisi dove ha sede il Museo della Memoria. Anche Bartali trasportava nelle canne della sua bici i documenti falsificati che servirono a salvare la vita ad almeno 800 ebrei e che gli sono valsi il riconoscimento di “Giusto tra le Nazioni”. Le autorità comunali riceveranno l’opera d’arte che sarà sistemata in un secondo momento nella strada che verrà intitolata a Gino Bartali nella città francescana.

Il ciclista scelto per questa operazione è Andrea Prisco, ex professionista, che ha corso con Bartali e con Coppi e che ancora è un valente cicloamatore: utilizzerà la sua bici, ormai d’epoca, e sarà seguito da un gruppo di giovani ciclisti e da quanti avranno il desiderio di ricordare, con questa breve passeggiata, il campione fiorentino. Partenza da Santa Maria degli Angeli, piazza laterale alla Basilica – Viale Patrono d’Italia-, alle 17.30. Saranno graditi i giovani perché nei programmi di Passione Bicicletta c’è l’intento di creare, con l’inizio del prossimo anno scolastico, numerosi “Club della bici nelle scuole” per la promozione del territorio, della cultura, delle tradizioni e dell’uso costante della bicicletta per vivere in salute.

Il primo gruppo sportivo che ha aderito ad accompagnare Andrea Prisco è Lu Ciclone di Foligno che sta mietendo successi in Umbria e in Italia Centrale con i suoi giovanissimi. Ad affiancare gli organizzatori del CSI per i campionati nazionali di ciclismo di sabato 19 e domenica 20 luglio, che fanno seguito alla celebrazione di Gino Bartali, sarà anche il Panathlon International Distretto Area 10 con la presenza del Governatore Pietro Pallini e il presidente del club perugino Mario Provvidenza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*