Assisi pulita senza costi aggiuntivi, nella notte le operazioni di pulizia

Le attività sono state condotte attraverso nuovi mezzi

Assisi pulita senza costi aggiuntivi, nella notte le operazioni di pulizia
Assisi pulita senza costi aggiuntivi, nella notte le operazioni di pulizia  – È già partita l’operazione di spazzamento e lavaggio che ripulirà i vicoli e le vie di Assisi senza costi aggiuntivi per i cittadini e per l’amministrazione. Dopo un’attenta mappatura del territorio, a soli tre giorni dall’annuncio dell’attività di pulizia da parte del Sindaco Proietti, nella notte hanno preso il via le operazioni di lavaggio del centro storico di Assisi, della Piazza e dei vicini vicoli. Nei prossimi giorni toccherà al corso, a via Portica, via San Paolo e via San Gabriele dell’Addolorata fino alle frazioni e ai loro castelli.
“Martedì lo avevamo annunciato ai cittadini e stanotte, dopo due giorni impiegati nella mappatura del territorio, le operazioni sono partite e già si nota la differenza – dichiara il Sindaco Proietti presente nella notte nel centro storico durante le attività di pulizia – Ho voluto personalmente essere presente all’avvio delle operazioni, un primo passo importante verso una cura più attenta della nostra città”.
Le attività sono state condotte attraverso nuovi mezzi di pulizia ad alta pressione e con l’utilizzo della lancia e della spazzola rotativa che ha permesso di ripulire le strade dal guano dei piccioni.
“Se le operazioni daranno buoni frutti come stiamo già osservando, quest’attività che è ancora una sperimentazione diverrà una prassi. Ringrazio Ecocave per il grande lavoro che sta svolgendo convinta che questa forte sinergia renderà Assisi apripista ed esempio di cura e tutela del territorio”.
Print Friendly

3 Commenti su Assisi pulita senza costi aggiuntivi, nella notte le operazioni di pulizia

  1. Mi pare una ottima iniziativa. Aggiungo che la presenza degli ospiti extracomunitari potrebbe essere utilizzata per una collaborazione nella spazzatura quotidiana, soprattutto inei giorni di massima flusso turistico

  2. Bene l’iniziativa, ma ci sono le strade, soprattutto la circonvallazione dove l’erba alta e vegetazione rendono problematica la percorrenza ai stessi pedoni. Poi c’è il nuovo tratto del percorso he costeggia il Tescio, soprattutto in quello adiacente al ponte S. Vetturino, dove è stato messo il semaforo per attraversare, ma per percorrerlo o per raggiungere il parcheggio ci vuole una falce. Il tutto rende una visione di incuria e di abbandono, eppure basta poco.

  3. Abito a Sterpeto dove sono appena stati gli operai addetti a queste pulizie. Si sono limitati a pulire solo l’ingresso del borgo e hanno lasciato bellamente in piazza i residui delle pulizie. Allora mi domando: forse era meglio non pulire affatto? Finora chi abita nel borgo ha dovuto pensare da solo a pulire questi spazi comuni. Non c’era certo bisogno di un intervento fittizio e superficiale che peggiorasse le cose. Vorrei inoltre sottolineare che quando arrivano i turisti in visita a Sterpeto, non si limitano all’ingresso ma fanno tutto il giro del paese. Vogliamo forse dare l’impressione che il Comune di Assisi sia solo apparenza?!?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*