Le città del futuro c’è anche Assisi, oggi incontro a Montecitorio

La partecipazione di Assisi alla COP23 appartiene ad una lunga serie di azioni programmatiche

Le città del futuro c’è anche Assisi, oggi incontro a Montecitorio

Le città del futuro c’è anche Assisi, oggi incontro a Montecitorio

Assisi è uno dei 12 municipi umbri (600 in tutta Italia) che oggi nell’aula di Montecitorio ospiti della Camera dei Deputati e della presidente Laura Boldrini hanno partecipato all’incontro “Le città del futuro”. Guidati dal presidente dell’Anci Antonio Decaro, hanno sottolineato lo sforzo quotidiano di sindaci e amministratori locali per raccogliere le sfide dell’innovazione e della sostenibilità ambientale, sociale, finanziaria. L’evento, trasmesso in diretta sulle reti Rai ha visto al centro del dibattito gli interventi dei primi cittadini sulle migliori pratiche messe in atto dai Comuni italiani.

Proprio circa le sue ‘buone pratiche’ il Comune di Assisi ed il suo Sindaco Stefania Proietti sono stati oggetto di un servizio della rivista ‘Innovazione PA’ intitolato “Comuni efficienti, si parte da Assisi”. Assisi è infatti capofila in Italia grazie al protocollo e alla collaborazione stipulate con ENEA e GSE per la diffusione dell’efficienza energetica nelle Pubbliche Amministrazioni italiane.

Ulteriore ed importantissimo capitolo della inarrestabile marcia del Comune di Assisi verso la sua ‘green revolution’ è la partecipazione alla COP 23 di Bonn – Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite- che è cominciata lunedì 6 novembre.

Assisi, laboratorio internazionale per rinnovare la città. Una scelta politica di sostenibilità per le persone, il clima e l’ambiente”: questo il titolo del side event organizzato dalla Città di Assisi che si terrà giovedì 16 novembre dalle 15.00 alle 16.30 al padiglione ‘Città e Regioni’.

Un incontro che riassumerà l’esperienza della Città di Assisi, destinato agli specialisti ma anche per il pubblico. Un evento focalizzato sulla diffusione di buone pratiche sostenibili che possano permettere, sul piano urbano, l’adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici fini a vere e proprie iniziative di disinvestimento dai combustibili fossili con l’obiettivo della decarbonizzazione dell’economia urbana.

Il Sindaco di Assisi Stefania Proietti, che da quando è in carica ha organizzato la partecipazione della Città di Assisi alla conferenza delle Nazioni Unite sul Clima, aprirà l’incontro (traendone anche le conclusioni) cui parteciperanno esponenti delle associazioni e delle Istituzionie stakeholders internazionali attivi nella lotta al riscaldamento globale.

La partecipazione di Assisi alla COP23 appartiene ad una lunga serie di azioni programmatiche in linea con quanto promosso recentemente dal premier Gentiloni nella Strategia Energetica Nazionale (SEN) con l’impegno della riduzione del -39% di CO2 al 2030. -40% di Co2 al 2030 è invece l’obiettivo che la Città di Assisi si è imposta con l’adesione al Patto dei Sindaci lo scorso luglio. Tornando alla COP 23 di Bonn e all’evento organizzato dal Comune di Assisi di seguito il programma: Welcome of participants and introduction to the event Stefania Proietti, Mayor of Assisi (Italy) Gian Luca Galletti, Minister – Italian Ministry of the Environment and Protection of Land and Sea Giorgia Rambelli Coordinator of Sustainable Resources, Climate and Resilience, ICLEI Domenico Gaudioso Head of Climate and Atmosphere Service – The Italian National Institute for Environmental Protection and Research ISPRA Andrea Di Stefano Manager of Social Projects and Communication of Business Novamont – Novamont Mariagrazia Midulla Head of Climate and Energy – Francesco ferrante vicepresidente Kyoto Club –  Italian Climate Network Conclusions Stefania Proietti, Mayor of Assisi (Italy) (fm)

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. Ma il sindaco di Assisi ha il fotografo personale che la immortala sempre o anche questa volta è stata fortunata che tra 600 sindaci presenti sulla foto c’è lei in primo piano?….dobbiamo riconoscere che è bravissima a farsi pubblicità e propaganda….le suggerisco di tenere delle lezioni sul tema…verrei volentieri ad ascoltarla….

    • Non voglio assolutamenfe difendere il sindaco di Assisi, ma essendo questo articolo dedicato ad Assisi e inserito nella pagina cittatina, secondo lei chi ci doveva mettere la redazione,il sindaco di Gualdo seduto poco più avanti?

  2. I grandiosi sviluppi tecnologici e le strabilianti innovazioni digitali ci hanno dato la sensazione e l’illusione di entrare nel futuro, salvo accorgerci poi che abbiamo portato con noi le vecchie regole, i vecchi sistemi come se tutto fosse rimasto lo stesso. Bisogna passare al nuovo secolo con la testa, non solo con i mezzi, e noi questo ancora non lo abbiamo fatto.

  3. Non voglio assolutamenfe difendere il sindaco di Assisi, ma essendo questo articolo dedicato ad Assisi e inserito nella pagina cittatina, secondo lei chi ci doveva mettere la redazione,il sindaco di Gualdo seduto poco più avanti?

  4. Vorremmo vederla di meno in foto propagandistiche e sentirne parlare di più per cio’che di “concreto” sta facendo per il nostro territorio…fino ad ora tante belle parole…terminologie innovative…ma vorremmo qualcosa di tangibile….risultati supportati da prove…numeri…per riassumere “CONCRETEZZA”….questo è il libero pensiero in un paese democratico…con educazione mi sembra e senza offendere nessuno…si critica il politico non l’essere umano….un consiglio…meno apparenza più essere…buona giornata a tutti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*